CARABINIERI DI VIAREGGIO: INAUGURATA LA CASERMA E CAMBIO DI GUARDIA

E’ stata inaugurata ieri mattina la nuova sede del Comando Compagnia dei Carabinieri di Viareggio. Solo una stretta e proficua collaborazione tra interesse pubblico e l’iniziativa privata ha reso possibile la realizzazione dell’edificio, operativo da quasi due anni, ma ieri al taglio del nastro. Una sede,quella nuova, che rispetto all’originaria caserma di Piazza Mazzini, è una struttura funzionale e più adeguata alle accresciute esigenze logistiche ed operative attuali. La Compagnia Carabineri di Viareggio è li più importante presidio dell’Arma della Versilia e tradizionale punto di riferimento per tutta la popolazione. Nel suo territorio annovera ben dieci Comandi Stazione: Viareggio, Forte dei Marmi, Querceta, Seravezza, Pietrasanta, Marina di Pietrasanta, Camaiore, Lido di Camaiore, Massarosa e Torre del Lago. Le sue origini risalgono al 1930 e il Comando Compagnia è intitolato alla memoria del Maresciallo Maurizio Pellegrini, medaglia d’argento al valore militare: il maresciallo nel 1941 si rese protagonista di un’azione di grande valore con la quale gli è stata tributata un’ alta onorificienza in Africa orientale: ” Comandante di plotone dei Carabinieri, nel corso di aspri combattimenti contro forze di gran lunga superiori in numero e mezzi, compiva miracoli di eroismo. Nella lotta condotta con estremo furore per ritardare la caduta del caposaldo, non desisteva dal combattere neppure quando le sue postazioni venivano sorpassate dalle travolgenti forze nemiche, continuando intrepido la resistenza ad oltranza. Ridotto all’estremo, fatte inutilizzare le armi, balzava con i superstiti tra le fila nemiche seminandovi strage a colpi di bombe e baionetta, finchè, più volte ferito, cadeva sul campo dell’onore”.

Alla cerimonia di ieri mattina sono stati schierati in alta uniforme la Fanfara della Scuola Carabineri di Firenze, un plotone composto di militari in uniforme speciale, quella che fu la prima uniforme dell’Arma, indossata sin dal 1814, anno di fondazione. Nella terrazza preparata per l’occasione di grande festa erano stanziati i Comandanti di Stazione, il Comitato di base di rappresentanza del Comando Regione Carabinieri Toscana, l’Associazione Nazionale Carabinieri e le Associazioni combattentistiche e d’Arma con i rispettivi labari.

Tra il pubblico presente tutte le autorità civili, dal Sindaco di Viareggio Luca Lunardini e parte della Giunta, ai sindaci di tutti i comuni versiliesi, dal Prefetto Carmelo Aronica e il Questore Maurizio Manzo al primo dirigente del Commissariato di Polizia di Viareggio Leopoldo Laricchia e il Vice Questore Aggiunto del Commissariato di Forte dei Marmi Enrico Parrini, dal giudice Gerardo Boragine ai Pubblici Ministeri Antonio Mariotti, Enrico Corucci, Fabio Origlio e Fiorenza Marrara, dal comandante della Capitaneria di Porto Capitano di Fregata Fabrizio Ratto Vaquer al comandante di Viareggio Capitano Pasquale Arena e il comandante provinciale Paolo Cussotto per la Guardia di Finanza, dal comandante provinciale del Corpo Forestale Maurizio Folliero al responsabile dei Vigili del Fuoco Gennarino Cagnacci. Tanti i politici intervenuti, dal Presidente della Provincia Stefano Baccelli alla senatrice Manuela Granaiola,  dal  senatore Massimo Baldini, al consigliere regionale Marco Montemagni e qualche vip, come Marcello Lippi.

La cerimonia.

Alle 11 spaccate ha avuto inizio la cerimonia ufficiale.

Dopo gli onori al gonfalone dei Comune di Stazzema, decorato di medaglia d’oro al valore militare per la Versilia e il presentat arm, sono stati resi gli onori al Comandante della Regione Carabinieri Toscana, generale di divisione Ugo Zottin, che accompagnato dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Lucca, colonnello Stefano Ortolani , ha passato in rassegna tutti i reparti schierati. Al suono del Silenzio sono stati ricordati, con un minuto di raccoglimento, i caduti nell’adempimento del dovere.

Poi è stata la volta del Sindaco Lunardini, che ha donato nelle mani del Comandante della Stazione di Viareggio Maresciallo Ignazio Lopez la bandiera nazionale, poi benedetta da Don Andrea Ruberti, parroco della chiesa di san Paolino. Un momento solenne, durante il quale è stata letta la preghiera del carabiniere.

Dopo l’alza bandiera, accompagnato dall’Inno Nazionale di Mameli, hanno preso la parola ai microfoni il sindaco di Viareggio, il comandante provinciale e il comandante regionale dei Carabinieri. Per un grazie a chi dentro questo bell’edificio lavora, dedicando la propria vita ai cittadini.

Mentre i bambini delle scuole elementari, tutti con il cappellino dei Carabinieri in testa, sventolavano le bandierine tricolori, la cerimonia di inaugurazione dello stabile è stata simboleggiata con il tradizionale taglio del nastro da parte della madrina, Giuliana Pescatori, vedova del generale Luigi Meozzi.

Taglio del nastro che è stato benedetto da monsignore Mauro Tramontano, primo cappellano militare capo della Regione Carabinieri Toscana.

Dopo la visita alla caserma, e la benedizione dei locali interni, la Fanfara della Scuola ha intrattenuto gli ospiti, mentre si esibiva il gruppo degli sbandieratori e dei musici del Palio dei Micci di Querceta, noto in ambito nazionale.

Il rinfresco in “giardino”, di aromi e delizie, è stato offerto agli invitati dagli studenti della Scuola Alberghiera di Viareggio.

Un brindisi augurale ha chiuso la mattina di festeggiamenti, con torta finale, tagliata dal Comandante Provinciale Colonnello Stefano Ortolani con lo spadino da Ufficiale.

Il cambio di guardia.

In occasione dell’ inaugurazione della nuova dei Carabinieri di Viareggio è stato annunciato ieri l’imminente cambio di guardia del Comandante della Compagnia . I

ll maggiore Franco Di Pietro lascierà a giorni Viareggio per andare a ricoprire un importante incarico al Comando Generale a Roma. Al suo posto arriverà il maggiore Andrea Pasquali, romano, già responsabile a Palermo del Nucleo Operativo.

Anche il tenente Angelo Murgia, da pochi giorni promosso a Capitano, lascerà Viareggio.

Murgia, tenente molto amato da tutti, in particolare da suoi uomini, trentanove anni, da cinque a Viareggio, torna nella sua terra di origine, la Sardegna, da capitano. Destinazione Cagliari, ai reparti speciali: comanderà il NOE, Nucleo Operativo Ecologico.

Al suo posto, già presente in Caserma ieri all’inaugurazione, il tenente Fabio Truddaiu sardo, che ha comandato il Nucleo Radiomobile di Sessa Aurunca in provincia di Caserta.

Letizia Tassinari

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2008/09/27/carabinieri-di-viareggio-inaugurata-la-caserma-e-cambio-di-guardia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Belle le foto mi complimento. Ciao, Paolo


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: