SFONDAVA LE VETRINE CON I TOMBINI, ARRESTATO DAI CARABINIERI DI FORTE DEI MARMI IL MALVIVENTE CHE RUBAVA CARAMELLE E SOLDI

Un arresto importante quello effettuato dai carabinieri della Stazione di Forte dei Marmi. Gli uomini dell’Arma, diretti dal luogotenente Giuseppe Alaimo, hanno svolto una intensa attività investigativa per risolvere una serie di furti a catena avvenuti nel trimestre gennaio-marzo. In quel periodo ad essere presi di mira furono sette esercizi commerciali, tra bar e tabacchi, di Forte del Marmi e zone limitrofe, da Vaiana a Vallecchia. In tutti e sette i casi il modus operandi fu uguale: furti con spaccata, utilizzando un tombino, staccato nelle specifiche occasioni dall’asfalto della carreggiata, oppure una grossa mazza. Le attività investigative di tipo tecnico scientifico hanno riguardato in particolare modo due furti. Quello avvenuto il 3 marzo al bar Roma di Forte dei Marmi e quello del giorno successivo al tabacchi di Vittoria Apuania. In entrambi i negozi venne rotta la vetrage, e tramite indagini su tracce ematiche e biologiche effettuate dai Ris, i sospetti dei Carabinieri si diressero su Marco Baldini. Che nella scorsa primavera fu anche arrestato e poi rimesso in libertà. In quell’occasione la sua Ape fu ritrovata dagli uomini dell’Arma parcheggiata nei pressi dei due negozi rapinati. I Carabinieri si appostarono fino a quando l’uomo non venne a riprenderla. Seguito fino a casa, la sua abitazione fu oggetto di perquisizione e del materiale rinvenuto Baldini non seppe dare spiegazione. Per questo il capo di accusa fu solo quello della ricettazione.

Tra gli oggetti rubati, oltre a quintali di caramelle, anche diverse decine di migliaia di euro, prelevate dai vari registratori di cassa, e schede telefoniche di vari gestori, per un valore di 600 euro. Le schede, tramite indagini effettuate dai carabinieri di Forte dei Marmi, sono risultate essere usate sia dal Baldini che da suoi parenti ed amici. Poi, due giorni fa, l’ultimo tassello mancante: le indagini dei Ris hanno dato esito positivo, dando prova certa della colpevolezza del sospetto.

E per Marco Baldini, accusato del reato di furto aggravato nei sette bar e tabacchi, e di ricettazione, si sono aperte le porte del Carcere San Giorgio a Lucca.

Letizia Tassinari

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2008/10/18/sfondava-le-vetrine-con-i-tombini-arrestato-dai-carabinieri-di-forte-dei-marmi-il-malvivente-che-rubava-caramelle-e-soldi/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Salve le scrivo per suggerirle di fare articoli anche di controproposta ,troppo facile dichiarare il fatto e condannare il colpevole, in una piccola realta’ come quella di Forte dei Marmi,il giro di delinquenza è ovviamente ridotto,a parte quelli in giacca e cravatta che si nascondono sotto le vesti dei benefattori (ma questo capita ovunque). Ma voglio arrivare al dunque, voi che fate questo mestiere siete a conoscenza della potenza delle parole,e di quanto esse possono incidere nella vita di una persona gia’ di per sè condannata da un’esistenza travagliata e difficile,come quella di questo ragazzo. Mi piacerebbe leggere la verita’ che sta dietro ogni atto denunciato ufficialmente,e pubblicamente,questo non per avvallare la gravita’ di un atto che a tutti gli effetti non è civile, come quello compiuto da Marco Baldini, ma raccontare anche il perchè una persona si riduce a perdere la sua dignita’,perchè è di questo che si parla. Scrivere la notizia è più che plausibile ma spiegarla si può fare in molti modi.
    Conosco personalmente questa pesona e so che la sua infanzia e il suo percorso di vita è stato accompagnato da violenze continue da parte di una persona che gira per Forte dei Marmi a testa alta ed è rispettata da tutti perchè non si è mai sporcato pubblicamente ,ma l’ha fatto dentro le sue stesse mura famigliari,proprio nel periodo di crescita in cui si definisce la personalita’ di un bambino che poi diventera’ un uomo. Le vetrine spaccate sono solo la conseguenza di tutto ciò che è stato frantumato dentro l’anima di questo ragazzo,ripeto che non giustifico l’azione che il sig.Marco Baldini ha compiuto ma spiego semplicemente quella verita’ che ognuno di voi in quel bel paese fate finta di non vedere,stringete la mano a persone che compiono atti ben lontani dal considerarsi civili e pubblicate fatti oggettivi nei quali non sussiste nessuna sfumatura di comprensione,ma si sa che il furto di caramelle è un fatto grave ,rubare la vita a un bambino lo è di meno,perchè se consulto gli articoli di molti anni fa nel vostro bel paesino non vedo articoli che parlano di violenza su minori,anche se ai tempi le denunce ci furono………………ma le caramelle sono cosa di ben più importanza.
    La ringrazio per l’attenzione,e mi scuso per averle tolto del tempo ,le mie parole non vogliono essere un’offesa al suo lavoro nè a quello di altri,ma semplicemente un’altra porta di un’altra verita’,che sicuramente non fa’ notizia. Nel caso avesse l’intenzione di pubblicare quanto detto mi farebbe molto felice,e mi prendo la responsabilita’ di ogni singola parola o accezione.
    cordiali saluti
    iannotta giulia


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: