CIMA E’ TORNATO NEL SUO REPARTO: IL PRIMARIO E’ DI NUOVO ALLA GUIDA DI GINECOLOGIA ED OSTETRICIA

varie-letizia-3293Il dottor Giovanni Paolo Cima dalla mezzanotte di ieri è stato reintegrato nelle sue funzioni di primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell ‘ Ospedale Unico Versilia. Ad annunciarlo ieri mattina a Villa Pergjer è stato personalmente il direttore generale Giancarlo Sassoli.

varie-letizia-3289” Oggi, 3 dicembre, – ha affermato con un tono di emozione Sassoli – è sicuramente un giorno migliore dello scorso 3 novembre quando il noto ginecologo fu sospeso cautelativamente dal suo incarico di direttore del reparto a seguito dei tre tragici eventi del 14, 17 e 31 ottobre, quando nacquero morti due feti e un neonato morì dopo qualche ora dal parto nel reparto di neonatologia. Eventi che il direttore generale della Usl 12 non ha mai minimizzato, e non minimizza. Con la mezzanotte di ieri il noto ginecologo ha ripreso in gestione il suo reparto che per un mese è stato gestito in prima persona, e brillantemente, dal dottor Andrea Marsili, affiancato, a parte qualche giorno di ferie, dallo stesso Cima che pur essendo stato sospeso per un mese dall’incarico di primario, ha sempre lavorato a fianco del facente funzioni e dei due colleghi Bracco e Di Tommaso che hanno contribuito per un progetto di ” ripartenza “, collaborando fattivamente con la task risk regionale nei lavori di studio e di analisi sui tristi fatti accaduti nelle ultime due settimane di ottobre e con ricerche di letteratura nazionale ed internazionale su esperienze diverse per ” migliorare l’organizzazione già ottimale del lavoro di equipe di tutto il reparto”. Dopo l’ottobre nero e i trenta giorni di sospensione da primario, dove sono state messe in discussione tutte le procedure interne, dove si è cercato di guardare e ripensare con un occhio esterno, ” fresco “, come lo ha definito il direttore generale, come se si dovesse partire da zero, iniziare ex novo, Giancarlo Cima, sereno, è di nuovo al suo posto, quello che lo stesso Sassoli gli assegnò nel marzo di quest’anno: ” una scelta consapevole quella fatta per il primariato al dottor Cima – ha voluto sottolineare il direttore generale del ” Versilia ” – che non esiterei a rifare, per le ottime qualità di medico, e di persona adatta sia per la professionalità che per le capacità organizzative ed umane”. Dopo questa ” onda anomala”, i 1600 parti degli ultimi tre anni, di cui circa un quarto da fuori, contano.

varie-letizia-3282” Ripartiamo con umiltà – ha detto il dottor Cima – e con la consapevolezza del passato, ma per dimostrare anche che siamo al pari, se non , forse , meglio delle altre Usl. Il trend settimanale, eccetto la prima settimana dopo le tre morti, quando comprensibilmente era sceso, è tornato ad essere di trenta parti, sempre con un quarto di partorienti provenienti da fuori Usl 12, e con un leggero incremento di parti cesarei, che è passato dal precedente 20,4% all’attuale 21%” Le procedure sono state tutte valutate, non solo al fine di ottimizzarle, ma anche al fine di velocizzare tutte le operazioni che si rendessero necessarie in casi di ” emergenze” cliniche. Mentre Bracco e Di Tommaso si fermeranno di supporto per altri cinque – sei mesi, da lunedi verrà affiancato al reparto di Ostetricia e Ginecologia un ” medico dedicato”, un H 24, sette giorni su sette.

varie-letizia-32841” Una figura di medico in più che già era esistente – ha spiegato il direttore sanitario Antonio Latella – ma che, al contrario di prima non avrà nessun incarico diverso in altri reparti.

Cosa cambia insomma rispetto al passato? ” Cambiano i carichi di lavoro – ha risposto Cima – , che saranno redistribuiti con una differente organizzazione dei turni di guardia”. E, soprattutto il lavoro di equipe sarà distribuito in modo che ogni operatore, medico, anestesista, ostetrica ed infermiere, sappia sempre cosa deve fare, il quando e il dove farlo”.

varie-letizia-32951” Il cambiamento in positivo che abbiamo apportato, e che prevede oltre al contributo di tre nuove ostetriche già operative nell’organico del reparto e un nuovo medico di primo livello da assumere in aggiunta al primario – ha concluso Giancarlo Sassoli mentre alle sue parole hanno fatto eco sia quelle del ginecologo Giovanni Paolo Cima che quelle del direttore del capo area materno infantile dottor Luigi Gagliardi – che serva da messaggio per rasserenare tutte le future mamme che si apprestano a partorire: l’ Ospedale Unico Versilia è, come lo è stato in passato, un ospedale sicuro”. Quanto al clima nel reparto Sassoli ha confermato che è ” ottimo e di fiducia piena a Cima.

Insomma si riparte, e mentre sul fronte delle indagini penali da parte della Magistratura di Lucca che ha aperto tre fascicoli per omicidio colposo, iscritto ben diciannove persone nel registro degli indagati e acquisito cartelle cliniche e reperti anatomici dei tre feti, tutto il personale del reparto è certo, pur nel dolore per le tre famiglie colpite dal grave lutto, che si sia trattato solo di una fatale casualità. Certezza questa che viene dalle indagini interne appena espletate.

Letizia Tassinari

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2008/12/04/cima-e-tornato-nel-suo-reparto-il-primario-e-di-nuovo-alla-guida-di-ginecologia-ed-ostetricia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: