COCAINA: TRAFFICANTI IN MANETTE, ARRESTATI DOPO UN ROCAMBOLESCO INSEGUIMENTO SUI VIALI A MARE . I CARABINIERI SEQUESTRANO OLTRE UN CHILO DI STUPEFACENTE

CARABINIERI 006E’ finito con un doppio arresto un inseguimento all’ americana, come in un film, iniziato due sere fa, poco dopo le 20, sui viali a mare di Lido di Camaiore. La fuga, a bordo di un’automobile, di due cittadini del Marocco, Rachid Nagmouch e Mohamed Chaabi, il primo di ventisette anni e il secondo di ventiquattro, entrambi con precedenti specifici per droga, si è conclusa contro un cassonetto dell’immondizia. I due, a bordo di una Audi A3, poi risultata essere intestata a un italiano residente a Milano, sul quale sono in corso indagini da parte degli inquirenti, sono stati intercettati da una pattuglia dei carabinieri della stazione di Lido di Camaiore, diretta dal maresciallo Giannoni, mentre percorrevano via delle Robie. Alla vista degli uomini dell’ Arma il conducente ha pestato il piede sull’ accelleratore per darsi alla fuga. Prima percorrendo a folle velocità la via Colombo, poi svoltando in una strada traversa, per poi imboccare la passeggiata a mare in contro senso, anche sul marciapiedi, fino quasi all’altezza della Bussola. Una sterzata a destra è però stata fatale e l’auto è andata a schiantarsi contro un cassonetto. Lasciata l’Audi semidistrutta, i due hanno tentato la fuga a piedi dividendosi, uno sul lungomare in direzione di Marina di Pietrasanta, l’altro dentro un giardino di una villa. Immediata è scattata la richiesta via radio di rinforzi e sul posto sono intervenute altre due pattuglie, una della Cio e una della Radiomobile.

CARABINIERI 007E’ stato grazie al maresciallo capo Dante Limongi e all’appuntato Gianluca Verdini, in forza alla caserma del Lido, e a due militari della Cio di Firenze, il maresciallo Andrea Virgili e il carabiniere Raffaele Saviano se i due sono stati acciuffati.

CARABINIERI 010CARABINIERI 003Nell’auto, che è stata perquisita da cima a fondo, i carabinieri hanno poi trovato, nascosti dietro al quadro elettrico e nel cruscotto, un chilo e venticinque grammi di cocaina purissima, ancora da tagliare, suddiviso in nove sacchetti, oltre a un bilancino di precisione, quattro cellulari e varie schede telefoniche. “Oltre un chilo di cocaina solida che se ben tagliata può diventare tre volte tanto – ha precisato il comandante della Compagnia di Viareggio Andrea Pasquali. Il valore sul mercato dello stupefacente posto sotto sequestro è di oltre trecentomila euro. Arrestati entrambi con l’accusa di traffico di sostanze stupefacenti, i due malviventi si trovano da ieri mattina rinchiusi nel carcere di San Giorgio.

Letizia Tassinari

il-nuovo-corriere-della-ver

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2009/10/25/cocaina-trafficanti-in-manette-arrestati-dopo-un-rocambolesco-inseguimento-sui-viali-a-mare-i-carabinieri-sequestrano-oltre-un-chilo-di-stupefacente/trackback/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: