CAMBIO AL VERTICE DELLA CAPITANERIA: IL CAPITANO DI FREGATA RATTO VAQUER LASCIA IL POSTO AL PARI GRADO VITIELLO: PER L’ORMAI EX COMANDANTE UN VELO DI COMMOZIONE, “SONO STATO STREGATO DA UN MONDO FANTASTICO”

Cambio di guardia ieri mattina alla Capitaneria di Porto di Viareggio: davanti alla sede distaccata, alla presenza dell’ammiraglio Marco Brusco, vice comandante generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, del contrammiraglio Ilarione dell’Anna, comandante della Direzione Marittina Toscana, e delle più alte cariche civili e militari della provincia, è avvenuto il passaggio di consegne. Per il Capitano di Fregata Fabrizio Ratto Vaquer, dopo due anni di comando di quella che è considerata la Capitaneria di Porto “punta di diamante” d’Italia, è infatti arrivato il momento dell’addio. ”Oggi si interrompe per me un sogno a lungo inseguito – sono state le sue parole -, quello di avere avuto l’onore di comandare una Capitaneria di Porto storica, e sicuramente una delle più prestigiose della nazione”. “Questi due anni sono trascorsi rapidamente – negli occhi dell’ufficiale gentiluomo, come nella sua voce, si avverte un leggero velo di commozione e di nostalgia – e mi sembra di essere stato stregato da un mondo fantastico”. Una realtà, quella viareggina, dalla quale ieri si è accomiatato passando il comando al Capitano di Fregata Pasquale Vitiello, amico e collega proveniente dalla Capitaneria di Porto di Gaeta dove per cinque anni ha ricoperto il ruolo di comandante in 2°, del quale, in questi giorni, ha già apprezzato il valore e la professionalità. “Il nuovo Comandante sarà uno di voi – ha affermato rivolgendosi ai militari in divisa bianca. Come in questi due anni – segnati dal disastro ferroviario del 29 giugno e dall’alluvione di natale dello scorso anno, e per i quali il sindaco Lunardini gli ha consegnato un attestato di benemerenza – lo è stato Fabrizio Ratto Vaquer: “Abbiamo gioito di tante emozioni e successi, professionali, umani e sportivi – ha ricordato il comandante uscente – e allo stesso tempo sofferto, riuscendo pero’ a risollevare la testa e lavorando con assiduità”. “Avrei molto da aggiungere – ha poi concluso Ratto Vaquer, ringraziando tutti, inclusi gli organi di informazione “ che hanno saputo veicolare i messaggi di solidarietà marinara che caratterizza e impernia la nostra esistenza sul mare ed in mare per la sicurezza” – ma il filo dei pensieri si perde confondendosi con il filacciare delle sartie in banchina, ed è ormai giunta l’ora di virare di bordo, lasciando acqua al nuovo vascello”.

Buon vento al successore, che ha promesso continuità nell’interesse della comunità marittima, ma anche a Ratto Vaquer, in partenza per Roma dove lo aspetta un importante incarico al Restav – Reclutamento Stato Giuridico e Avanzamento – allo Stato Maggiore della Difesa, occupandosi degli Ufficiali delle Forze Armate.

( Letizia Tassinari – Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia )

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2010/09/05/cambio-al-vertice-della-capitaneria-il-capitano-di-fregata-ratto-vaquer-lascia-il-posto-al-pari-grado-vitiello-per-lormai-ex-comandante-un-velo-di-commozione-sono-stato-stregato-da-un-mondo-fan/trackback/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: