GIGOLO’…I BIGLIETTINI CON IL SUO NUMERO DI TELEFONO HANNO TAPPEZZATO LA CITTA’ DI VIAREGGIO

Anche il gentil sesso paga per fare l’amore? Perchè no… “Accompagnatore per donne, Italian Gigolò per cene, serate e… Disponibile per i tuoi desideri. Chiama, non esitare!!!”. E’ stato il mio barista di fiducia a farmi notare l’annuncio, lasciato attaccato a una della sue slot machine da uno sconosciuto ieri mattina sul presto e, a mezzogiorno, i “tagliandini” con il numero di cellulare dell’ “amatore” made in Italy erano stati tutti presi dalle varie clienti entrate per fare colazione. Anche se, girando per le strade del centro di Viareggio tutta la città ne era letteralmente tappezzata: dai pali della luce ai cartelli stradali. La curiosità, si sa, è femmina… e chissà in quante lo hanno chiamato, immaginando uno “stallone” puro sangue, mediterraneo e bello come un dio greco… Compongo il numero, e dopo un paio di squilli dall’altra parte mi risponde una voce maschia, e molto calda, con accento locale. “Ciao, ho letto che sei un gigolò…”. Le donne pagano per fare sesso e il nostro “uomo del piacere”, un quarantenne del posto, in cambio di denaro è pronto a soddisfare qualsiasi desiderio femminile. Ma “Lapo”, il nome è di fantasia, non si concede a tutte: “mi potrebbero offrire il mondo, e anche la luna, – confessa – ma se una donna non mi piace, se non la sento a pelle, dico di no”. “Per una escort – spiega – è diverso”. E come non dargli ragione…una donna può fingere, un uomo no. “Molti miei colleghi si imbottiscono di Viagra io preferisco i rapporti naturali”. E’ categorico il “nostro” gigolò: il poter scegliere è la sua filosofia di vita e il primo contatto, prima di “contrattare” la serata, è un caffè senza impegno. O gli piace o non ne fa di nulla. Sei fidanzato? “Purtroppo no – risponde -, quale donna accetterebbe mai il mio lavoro?”. Ti senti un “prostituto”? “No, per nulla”. Che target ha la tua clientela? “Va dai 25 ai 45 anni, molte sono donne sposate”. Il tariffario? “Dipende”… Dalle tasche ovviamente, e quelle che non hanno problemi di portafogli sono disposte a pagare anche molto per una notte di passione. Tra le sue clienti ci sono casalinghe, impiegate, libere professioniste e manager, viareggine e non. Chi vuole solo avere un “cavaliere” di bon ton per una cena o una serata in un locale vip, chi invece con la pura voglia di fare sesso sfrenato, chi per curiosità o per evadere dalla solita routine, e molte, forse troppe, per mancanza di attenzioni dal proprio partner. Qualcuna cerca solo un po’ di considerazione, la maggior parte la fantasia… Amano “giocare”, giochi proibiti, quelli che ogni coppia non dovrebbe invece mai farsi mancare, per mantenere vivo il rapporto ed essere complici: il sesso con amore, la trasgressione con passione e…dolcezza.

(Letizia Tassinari – Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Annunci
Published in: on dicembre 15, 2010 at 9:30 am  Lascia un commento  
Tags: ,

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2010/12/15/gigolo-i-bigliettini-con-il-suo-numero-di-telefono-hanno-tappezzato-la-citta-di-viareggio/trackback/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: