“BENE L’ELARGIZIONE SPECIALE”, I FAMILIARI SONO SODDISFATTI MA PREOCCUPATI PER IL CASO DI ANTONIO FARNOCCHIA

A proposito della Legge Viareggio, del 7 luglio 2010, fatta sulla falsariga della legge Linate, relativa al disastro aereo dell’ 8 ottobre 2001 e “consapevoli che una legge simile non è stata approvata per nessuna altra situazione analoga”, come si legge in una nota di Assemblea 29 Giugno, è un fatto positivo che sia stata definita un’elargizione speciale per i familiari di 24 vittime e per i feriti gravissimi: “ che deve essere concretizzato e definito entro l’anno”. Per gli altri 8 casi rimasti in sospeso, è stato detto e scritto, anche da parte del Sindaco del comune di Viareggio, che verranno esaminati prossimamente. “Bene – affermano gli esponenti di Assemblea 29 Giugno -, vedremo e valuteremo i risultati di questo approfondimento, tenendo conto che lo stesso Sindaco al Convegno su “Giustizia e Sicurezza” del 23-24 ottobre da noi promosso, assieme all’Associazione “Il mondo che vorrei”, dichiarò “tutti i familiari debbono ricevere l’elargizione prevista dalla legge”. E la legge è chiara: per ciascuna vittima è attribuita ai familiari una somma complessiva non inferiore a 200.000 euro, che è determinata tenuto conto anche dello stato di effettiva necessità. Su questo si può anche discutere, nel senso che è materia di discussione, ma non è possibile derogare. E’ la legge che lo sancisce. Oltre a questi 8 casi rimasti in sospeso e che, quanto prima, dovranno essere definiti, c’è poi il “caso dei casi”, quello di Antonio Farnocchia che, per la sua particolarità e specificità, deve essere trattato differentemente dagli altri 31. Antonio infatti aveva sostanzialmente due nuclei familiari e, per questo, in questo caso deve essere applicata una discriminazione positiva, affinchè giustizia sia fatta: “si tratterà di condurre una battaglia perchè all’una e all’altra famiglia sia riconosciuto la cifra di 200mila euro”.

Il 29 dicembre, a 18 mesi dalla strage, la città sarà poi di nuovo mobilitata, “per vigilare sull’iter processuale come su quello della legge per la verità e la giustizia”: dalle 9 alle 12 con un presidio davanti al comune, il pomeriggio alle 17.30 con un’assemblea in sala di Rappresentanza e la sera alle 23.15 alla Casina dei Ricordi, “per non dimenticare”.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on dicembre 23, 2010 at 9:15 am  Lascia un commento  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2010/12/23/bene-lelargizione-speciale-i-familiari-sono-soddisfatti-ma-preoccupati-per-il-caso-di-antonio-farnocchia/trackback/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: