SEQUESTRO BIS DEI CARABINIERI PER IL NADIA’S CLUB DI CAMAIORE: NON E’RISULTATO A NORMA

Sequestro bis per il Nadia’s club di Camaiore. I militari dell’Arma della stazione locale sono tornati a far visita al noto locale per scambisti al quale lo scorso anno, dopo un blitz nel privè durante uno spettacolo hard, elevarono sanzioni per 20mila euro per numerose irregolarità riscontrate. A far scattare di nuovo i sigilli, dopo i controlli dei carabinieri, sono stati la mancanza di autorizzazione al pubblico spettacolo, la non certificazione dell’impianto anti incendio e la non osservanza alle norme del Testo Unico di Pubblica Sicurezza. Quando lo scorso anno i militari dell’ Arma fecero irruzione nel circolo privato sulla via per Camaiore, allestito in un capannone con le tende rosse a due passi dall’Incaba, frequentato da scambisti di tutta Italia e teatro di spettacoli live con porno stars, si trattò di un blitz “studiato”, preceduto cioè da numerose “visite” in borghese per verificare cosa accadesse all’interno. Furono le continue lamentele dei residenti di Camaiore, che mal tolleravano la tipologia di attività e di spettacoli che si svolgevano nel club, a fare scattare le indagini: sesso e giochi hard sui letti e divanetti, vibratori, bambole gonfiabili e persino una “gogna”, oltre a preservativi a volontà. Ieri, come lo scorso anno, il controllo ha avuto come conseguenza lo stop alle attività. Pur svolgendo un’attività identica a quella di un night club il Nadia’s club è risultato ancora una volta privo sia dell’agibilità che delle necessarie autorizzazioni.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on febbraio 26, 2011 at 10:20 am  Lascia un commento  
Tags:

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/02/26/sequestro-bis-dei-carabinieri-per-il-nadias-club-di-camaiore-non-erisultato-a-norma/trackback/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: