SPACCIAVA TRA EUCALIPTI A MONTRAMITO, HA PATTEGGIATO

Ha patteggiato un anno e dieci mesi lo spacciatore marocchino di 24 anni, arrestato all’inizio del mese dalla Polizia. Il giovane, per eludere i controlli, nascondeva in un bosco di eucalipti la sostanza stupefacente, ma lo stratagemma non gli era servito ed era stato beccato dagli agenti della Squadra Volante nel corso di un blitz che aveva portato al sequestro di 80 grammi di cocaina. Da tempo lo spacciatore viveva in una baracca nei pressi dell’impianto di selezione e compostaggio dei rifiuti Pioppogatto e a poche decine di metri di distanza dall’alloggio di fortuna lo straniero nascondeva sotto terra, un punti diversi, il suo tesoro: droga, bilancini di precisione e tre telefoni cellulari che utilizzava per la sua attività illecita. La cocaina era stata ritrovata in un barattolo, mentre il resto della merce era avvolta con il cellophan. I numerosi clienti del marocchino si presentavano alla baracca, lo spacciatore si addentrava tra la fitta vegetazione, dissotterrava lo stupefacente prelevando solo le dosi richieste, le consegnava e poi ricopriva nuovamente il tutto. Sotterrati i poliziotti avevano ritrovato anche i soldi provento dell’attività di spaccio, oltre 250 euro in contanti.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/03/24/spacciava-tra-eucalipti-a-montramito-ha-patteggiato/trackback/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: