“NO AD UNA STRAGE IMPUNITA”, IL PRESIDENTE DELLA TOSCANA SCRIVE AI GRUPPI PARLAMENTARI

Domani, i parenti delle vittime della strage di Viareggio, andranno tutti davanti al Parlamento con gli striscioni e le fotografie dei loro morti al collo per protestare contro la prescrizione breve, con la paura di non arrivare ai colpevoli. Con loro ci saranno anche i familiari delle vittime del terremoto abruzzese. “Rivendichiamo il diritto alla giustizia”, hanno scritto ai parlamentari della maggioranza. Il processo breve ucciderebbe di nuovo i morti e il giorno in cui passerà la legge sarà un lutto. “Mi toglie il sonno pensare di non arrivare nemmeno a un processo – afferma Daniela Rombi che nella strage di Viareggio ha perduto sua figlia Emanuela di 21 anni – e noi dell’Associazione Il Mondo che Vorrei saremo davanti a Montecitorio perché i nostri morti non sono un condono edilizio, sono la croce che ci portiamo addosso tutti i giorni. Non tacerò, vorrei che il presidente del consiglio Silvio Berlusconi provasse a calarsi per un attimo dalla mia parte: ho passato più di quaranta giorni in ospedale, seduta fuori dal reparto grandi ustionati dove mia figlia lottava per vivere e invece moriva un po´ ora dopo ora, fra mille sofferenze. Io pregavo e speravo, poi ho dovuto arrendermi. Nessuno mi restituirà Emanuela, ma se ha ancora un senso vivere è per trovare i responsabili di quel disastro”. I processi vanno fatti, certe inchieste sono lunghe e complicate, hanno bisogno di tempo, non si può mettere un timer alla giustizia: “né una scadenza alle responsabilità di chi ci ha tolto i nostri figli”. “L’Italia deve scongiurare il rischio dell’ennesima strage impunita, quella di Viareggio”. Ad affermarlo è il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi in una lettera sul processo breve inviata ieri ai presidenti dei gruppi parlamentari, nella quale avanza una proposta correttiva dell’emendamento Paniz. “La invito a riflettere su alcune conseguenze che potrà recare l’approvazione del cosiddetto emendamento Paniz alla legge sul processo breve – scrive Rossi -, che riduce i tempi di prescrizione dei reati. Un processo che si svolge in tempi ragionevoli è un’esigenza condivisa da tutti, oltre che rispondere a un indirizzo costituzionale a cui è doveroso attenersi nel legiferare in materia di giustizia, ma insieme a tali esigenze esiste anche il dovere di garantire a tutti la giustizia”. “L’Italia rischia di essere il Paese delle stragi impunite – prosegue il governatore toscano -, lo scorso 10 aprile è stato il 20mo anniversario del disastro della Moby Prince (140 vittime e un solo sopravvissuto) di cui a tutt’oggi non sono stati individuati i colpevoli”. E sono oltre 40 le stragi ancora senza giustizia: dalla strage dell’Italicus ad Ustica, dalla stazione di Bologna a via dei Georgofili a Firenze. “Per quale motivo episodi come il terremoto dell’Aquila o la tragedia ferroviaria di Viareggio devono rischiare di fare la stessa fine? – si domanda il presidente della Regione -, se si abbreviano i tempi della prescrizione è ragionevole pensare che con tali processi, pur individuando le responsabilità, non si riesca a punire i colpevoli”. Le vittime e i loro familiari saranno colpite e offese per la seconda volta: “Credo che il Parlamento – aggiunge Rossi – dovrebbe impedire una tale prospettiva”. Il processo sulla strage ferroviaria di Viareggio avrà inevitabilmente tempi lunghi e quindi correrà il rischio di cadere in prescrizione, negando così giustizia ai familiari delle 32vittime e dei 15 feriti”. Secondo l’emendamento proposto dal presidente della Regione basterebbe aggiungere solo due righe all’emendamento Paniz: “Le disposizioni del presente articolo non si applicano per i reati di disastro colposo da cui siano derivate la morte o le lesioni delle vittime”.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Annunci
Published in: on aprile 12, 2011 at 10:30 am  Lascia un commento  
Tags: ,

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/04/12/no-ad-una-strage-impunita-il-presidente-della-toscana-scrive-ai-gruppi-parlamentari/trackback/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: