INTESTINO PERFORATO, MUORE: PER IL FIGLIO DELLA DONNA LE CURE SONO STATE TARDIVE E FA DENUNCIA PER OMICIDIO COLPOSO

Dopo la morte della madre, avvenuta all’Ospedale Unico “Versilia” due giorni fa, il figlio si è rivolto allo studio dell’avvocato Giorgio Nicoletti e ha presentato una denuncia per omicidio colposo negli uffici della caserma dei Carabinieri di Viareggio. La donna, Giuseppina Bodroni di 75 anni, i primi di aprile ha iniziato ad accusare forti dolori all’addome e febbre alta. Il medico curante le ha inizialmente prescritto dei farmaci, ma la terapia seguita per qualche giorno non ha migliorato la situazione tanto che dopo una visita domiciliare lo stesso ha deciso di farla trasportare da un’ambulanza del 118 all’ospedale, temendo complicazioni a seguito di un intervento chirurgico per ernia inguinale al quale l’anziana era stata sottoposta lo scorso anno. Arrivata al Pronto Soccorso, con un certificato di sindrome dolorosa ipocondrica sinistra, la paziente è stata visitata, sottoposta a lastra toracica e tac al cranio e dimessa in serata. La situazione clinica della donna però è rimasta invariata, con dolori atroci all’addome tanto da non riuscire nemmeno a stare in piedi, per tutta la notte e il giorno successivo. Richiamato il medico curante a casa, che si è stupito delle dimissioni dall’ospedale, la donna è stata riportata al “Versilia”, e ricoverata nel reparto di chirurgia, sottoposta ad una tac all’addome che ha rilevato una perforazione all’intestino, e successivamente operata d’urgenza. “Un intervento durato ore – ha precisato il legale del figlio -, poi l’aggravamento, il trasferimento in sala di rianimazione e la mattina poco dopo le 9 del 14 aprile la morte”. Presentata la denuncia per omicidio colposo il caso è finito immediatamente sul tavolo del Pubblico Ministero della Procura di Lucca Fabio Origlio che ieri mattina ha già disposto l’autopsia sul corpo della donna. “Mi aspetto giustizia – ha affermato il figlio Marco – anche se mia madre non me la restituirà mai nessuno, ma è doveroso che chi ha sbagliato paghi per il suo errore”.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Advertisements

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/04/16/intestino-perforato-muore-per-il-figlio-della-donna-le-cure-sono-state-tardive-e-fa-denuncia-per-omicidio-colposo/trackback/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: