STRIPPOLI FA CAUSA AL COMUNE, L’OPPOSIZIONE: “IL SINDACO SI DIMETTA”

La notizia del ricorso del Comandante della Polizia Municipale Vincenzo Strippoli al Giudice del Lavoro contro il Comune e il sindaco Luca Lunardini – apparsa in esclusiva su Il Nuovo Corriere di ieri – e con il quale l’ufficiale ha chiesto, tra le altre cose, anche 40mila euro a titolo di risarcimento dei danni di immagine. ha sollevato non pochi “rumors” tra le opposizioni politiche.

Non era bastata la zuffa fra l’Assessore allo Sport e un Vigile Urbano, poi sfociata in un procedimento penale tuttora pendente, – afferma Massimiliano Baldini del Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago -, i cattivi rapporti fra l’Amministrazione Lunardini e la Polizia Municipale hanno registrato un ulteriore “passo in avanti” con la causa, questa volta civile, intentata dal Comandante al Comune per il risarcimento danni che Strippoli lamenta di aver subito a causa di una sanzione disciplinare illegittima al medesimo irrogata”. Non conoscendo le carte, e quindi non in grado esprimere un parere sulla fattispecie, l’avvocato Baldini si limita a “constatare, ancora una volta, che l’Amministrazione a firma Lunardini versa in un gravissimo stato di confusione che produce conflittualità con tutto e con tutti”. Sono infatti tuttora pendenti diversi contenziosi, senza contare che la stessa Mover, la società che gestisce i parcheggi, ne ha avuti ai tempi del presidente Sugliano, e che sembrano imminenti nuove iniziative contro il recente concorso di assunzione. “Se ci fosse un minimo di dignità – aggiunge il dissidente del PdL – il Sindaco darebbe le dimissioni per evitare che il ridicolo continui a danneggiare Viareggio ed i viareggini”. E sulle dimissioni del primo cittadino, come di tutta la sua giunta, è concorde anche il capogruppo consiliare del Pd Antonio Batistini: “Mi fa piacere che qualcuno, in questo caso il comandante Strippoli, sia sia svegliato dopo aver fatto da capo espiatorio per la vicenda delle auto e moto acquistate all’indomani della strage di Viareggio”. “La famosa ordinanza – ricorda Batistini – la firmò Lunardini”. “Gaffes su gaffes – precisa l’esponente del Pd -,un bilancio da paura, disaccordo gli uni con gli altri, che abbiano almeno il coraggio di dire “scusate, ci siamo sbagliati, ce ne andiamo”. Più duro il commento del senatore comunista Milziade Caprili, che pur premettendo che “le cause di lavoro hanno sempre il massimo rispetto”, conferma che “il mio giudizio sul comandante Strippoli non è mai stato positivo, a partire dalla vicenda dell’acquisto dei mezzi fino a quella della testata a un suo vigile, dove non prese posizione. Se il sindaco Lunardini lo avesse mandato via illo tempore sarebbe stato un punto a suo favore. Ma invece nulla ha fatto”. La malgestione di troppi fatti – la storia della lapide di Sant’Anna, il conflitto ancora in corso con la Presidente del Premio Repaci che è sostanzialmente prossimo alla via giudiziaria – tutte situazioni che vanno ad aggiungersi ai conflitti con le varie realtà locali che hanno determinato le dimissioni del Presidente del Viareggio Calcio e l’esodo della Coppa Carnevale a Livorno – e ora la querelle davanti al giudice del lavoro non hanno fatto che aggiungere benzina al fuoco, e dalle opposizioni la richiesta di dimissioni è unanime.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/05/01/strippoli-fa-causa-al-comune-lopposizione-il-sindaco-si-dimetta/trackback/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: