PRESI I BONNIE E CLYDE ALL’ITALIANA

Esperti in “sole”, hanno cercato di farla franca, ma gli è andata male e sono finiti in manette. Sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viareggio ad arrestare, per furto aggravato ed indebito utilizzo di carte di credito, Mario De Bonfils, un 38enne di Bari, ed Elisa Lenzi, una 29enne di Campi Bisenzio. Entrambi noti alle Forze dell’ Ordine. La coppia, che aveva prima rubato un borsello con dentro circa 200 euro ed alcune carte di credito ad un turista che si trovava in un campeggio a Torre del Lago, aveva iniziato una serie di acquisti in vari negozi del centro di Viareggio, utilizzando la carta di credito rubata. Shopping alla grande, per diverse migliaia di euro in vestiti, profumi e telefoni cellulari, ma nonostante la rapidità degli acquisti i due non hanno fatto i conti con il fatto che il titolare derubato della carta, appena accortosi del furto, ha provveduto a bloccarla e mentre i due Bonnie e Clyde in versione italiana hanno cercato di effettuare l’ultimo acquisto (un profumo, in un negozio in Via Fratti), il pagamento non è andato a buon fine e, sul display del negoziante, apparso l’allarme “carata rubata”. La prontezza del negoziante, che ha segnalava subito il fatto ai Carabinieri, ha permesso ai militari, giunti immediatamente sul posto, di rintracciare facilmente i due, che nel frattempo si erano allontanati dall’esercizio commerciale, e di arrestarli. Processati per direttissima e accusati di ricettazionene e utilizzo improprio di carta di credita  i due hanno pattegggiato la pena a 10 mesi.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on luglio 26, 2011 at 6:50 pm  Lascia un commento  
Tags:

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/07/26/presi-i-bonnie-e-clyde-allitaliana/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: