“SI BALLA ANCHE DENTRO I LOCALI”, E’ DI NUOVO GUERRA SULLA MARINA: IL PATRON DEL RESET GIRA UN VIDEO E SCRIVE IN COMUNE E ALLE FORZE DELL’ORDINE

La Marina di Torre del Lago è territorio dello Stato Italiano o è una repubblica a sé?” A porre la domanda, volutamente provocatoria, è Maurizio Vangone, titolare del Reset, l’ex Casina Rossa alle porte di Lucca, che da mesi, assieme ad Assointrattenimento, porta avanti una battaglia legale affinchè tutti i gestori dei locali rispettino le norme. Cosa, questa, che a suo dire non accadrebbe al Mamamia e allo Stupid!A, simboli del divertimento notturno nella frazione pucciniana. “Dentro al Mamamia e allo Stupid!A non si può ballare”. Entrambi i locali sono infatti in possesso di una licenza ex articolo 68 del Tulps che gli consente, nel solo periodo estivo, l’intrattenimento danzante esclusivamente all’esterno dei locali, ovviamente sul suolo di proprietà e non sulla strada, e con una capienza limitata: il Mamamia di 84 e lo Stupid!A di 72 persone. Le immagini girate dallo stesso Vangone all’interno dei due locali, però parlano chiaro: si balla dentro. E l’abuso si consumerebbe soprattutto dopo le tre di notte, quando i due locali sono costretti a spegnere la musica all’esterno come imposto dall’ordinanza comunale. “Perchè accade tutto questo? – chiede il patron del Reset nella sua e-mail inoltrata, oltre che alla stampa, al comandante dei Vigili Urbani, all’assessore alla Polizia Municipale, al sindaco e vicesindaco. “Questa situazione illegale – aggiunge Vangone – mette a rischio anche l’incolumità dei clienti, a parte il fatto che nessuno può ballare dentro il numero delle persone presenti all’interno è sproporzionato rispetto alla superficie calpestabile”. “ A distanza di 4 mesi devo constatare che la situazione non è cambiata minimamente, e forse potrei dire che è peggiorata – precisa il proprietario del Reset -, gli illeciti sono diventati di una gravità mostruosa, non essendoci nemmeno alcun rapporto fra le uscite di emergenza ed il numero di persone che ballano nella parte interna e mi auguro che le istituzioni da me informate di quanto accade non attendano che ci scappi il morto prima di intervenire”. L’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini prima di tutto, insomma, e visto che d’agosto la clientela dovrebbe aumentare il pericolo è ancora maggiore. Da segnalare anche che all’esposto presentato a maggio da Assointrattenimento per ora non è seguito alcun provvedimento.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on luglio 26, 2011 at 6:00 pm  Lascia un commento  
Tags: , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/07/26/si-balla-anche-dentro-i-locali-e-di-nuovo-guerra-sulla-marina-il-patron-del-reset-gira-un-video-e-scrive-in-comune-e-alle-forze-dellordine/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: