REGINA E DE GIORGI FANNO SCIOPERO DELLA FAME, PANICUCCI SI SOSPENDE LE CUR MEDICHE: TUTTI CONTRO LO STOP A MEZZANOTTE DEL PRISCILLA E DEL MOVIE

Sciopero della fame e un’ora di stop della musica, domani notte dalle 1 alle 2, per protesta. Protesta contro quello che viene definito “un atteggiamento repressivo esclusivo nei confronti dei locali della marina di Torre del Lago. Regina Satariano, Alessio De Giorgi e Christian Panicucci, rappresentanti del Consorzio Friendly Versilia, sono letteralmente infuriati dopo l’ordinanza del Comune di Viareggio per la chiusura a mezzanotte, per tre mesi, del Priscilla Cafè e del Movie. In particolare Regina Satariano, presidente del Consorzio e proprietaria del Priscilla assieme al compagno Luca Paone, ha spiegato, durante la conferenza stampa al suo locale, di essersi messa in regola tra la prima e la seconda contestazione della Polizia Municipale, una del 18 giugno a mezzanotte e 40 minuti, l’altra il 17 luglio alle 2.50. L’annuncio è quello di un ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, confidando nel “ravvedimento operoso” da parte del Palazzo. Gli uffici delle attività produttive del Comune, come sottolineato dai rappresentanti del Conosorzio Friendly, dovrebbero aiutare i locali e non mettere loro i bastoni tra le ruote. Nel frattempo però gli esercizi sanzionati rispetteranno quanto stabilito dall’ordinanza, ma lo sciopero della fame di Regina Satariano e di Alessio De Giorgi, la sospensione delle cure mediche da parte di Cristian Panicucci, e lo stop della musica dall’una alle due di notte di domani da parte delle attività che aderiranno alla protesta, sono confermati. “Senza parlare di omofobia – ha affermato il patron del Mamamia – il sospetto è che ci sia una regia per portare alla morte la marina di Torre dal Lago”. “Notiamo un accanimento molto sospetto – ha aggiunto -, dalla vicenda del terrazzo al ballo dentro e ora con il Priscilla, ci sono anche giunte voci di ambienti cattolici offesi da frasi dei nostri vocalist”. Abusivismo, spaccio e furti sono cresciuti in numero, ma “i sorvegliati speciali rimaniamo solo noi”, hanno lamentato gli imprenditori. La risposta del sindaco Luca Lunardini è semplice: “il 25 maggio il consiglio comunale ha varato in accordo con le categorie economiche il regolamento che permette la musica fino alle 3 all’estero e alle 4 all’interno dei locali, qualora dotati di strumenti idonei. Se si verificano due infrazioni” conclude il primo cittadino “scatta la chiusura a mezzanotte. Del regolamento è stata data ampia notizia”. Regina, dal canto suo, sostiene che delle due infrazioni ha appreso solo al momento della notifica dell’ordinanza di chiusura: “condannata senza nemmeno un avviso di garanzia”.“Anzichè difendere i locali della sua città – afferma De Giorgi in una nota inviata alla stampa nel tardo pomeriggio -, locali che portano cultura, spettacolo, ricchezza e turismo, il sindaco ha pensato invece di ricevere dopo di noi un imprenditore lucchese che a quei locali sta facendo guerra a suon di esposti: questa è una precisa scelta politica”. I dipendenti, ben 12, hanno presidiato per tutta la mattina l’ingresso del Municipio e lo striscione parla chiaro: “Se chiude il Priscilla, noi saremo disoccupati”.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)


The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/08/04/regina-e-de-giorgi-fanno-sciopero-della-fame-panicucci-si-sospende-le-cur-mediche-tutti-contro-lo-stop-a-mezzanotte-del-priscilla-e-del-movie/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: