“LA REGIONE DIA PIU’ SOLDI ALLA ASL”, IL PRESSING DI LUNARDINI A FIRENZE: “RIEQUILIBRARE LA QUOTRA PRO CAPITE PER GARANTIRE PIU’ CONTRIBUTI”

Il tema  delle difficoltà economiche della ASL 12 Versilia, oltre 8 milioni di disavanzo, è stato argomento di riflessione da parte dei rappresentanti dei comuni della Versilia anche nella recente assemblea della Società della Salute.  Il difficile momento economico che caratterizza e condiziona il presente internazionale e nazionale condiziona l’operato di ogni amministrazione pubblica e la ASL non fa eccezione. Difficoltà di gestione che assumono significati e valenze, se possibile, ancora maggiori quando si tratta della salute dei cittadini. E’ per questo che i Comuni della Versilia sentono il diritto-dovere di sottolineare e difendere le eccellenze sanitarie che da anni caratterizzano l’offerta sanitaria del territorio ricordando, se ve ne fosse bisogno, la assoluta  necessità di mantenere e valorizzare il buon livello complessivo raggiunto negli anni dalla nostra sanità per il quale, non a caso,  il report 2010 del Laboratorio Management e Sanità della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, ha assegnato un elevato riconoscimento.
Un presa di coscienza che vuole essere un messaggio attorno al quale sviluppare e continuare un percorso che, grazie all’indispensabile ed insostituibile contributo di medici, infermieri, operatori, enti ed associazioni di volontariato, ha permesso il raggiungimento di importanti e positivi risultati.
“Risultati – precisa il sindaco Luca Lunardini – che timori o difficoltà, generati dall’attuale congiuntura economica, non possono, nè debbono, mettere in discussione, ma che, al contrario, dovranno rappresentare un punto fermo su cui basare tutto il comune impegno, in accordo e sinergia con Azienda Sanitaria e Regione Toscana, alla quale, ufficialmente, si chiede di contribuire tangibilmente affinché residenti e turisti della Versilia possano continuare a sentirsi “orgogliosi” di una Sanità, con la S maiuscola, che davvero fino ad oggi è riuscita a dare, se non tutte, certo molte risposte”. “E’ evidente – aggiunge il primo cittadino di Viareggio – che questo deve concretamente significare da parte della Regione riequilibrare la quota pro-capite di tutte le Asl in modo da permettere  alla nostra di ottenere fondi aggiuntivi che le permettano di mantenere intatti ed adeguati i servizi oggi erogati”. Queste richieste saranno portate pubblicamente alla attenzione dell’assessore regionale alla salute nel consiglio comunale congiunto richiesto da rappresentanze sindacali e dallo stesso sindaco di Viareggio che i rappresentanti dei 7 comuni hanno concordato di accogliere e che si terrà appena comunicata la data di disponibilità da pare dell’assessore stesso, data che, ragionevolmente, dovrebbe essere attorno alla fine del mese. 

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on agosto 5, 2011 at 2:00 pm  Lascia un commento  
Tags:

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/08/05/la-regione-dia-piu-soldi-alla-asl-il-pressing-di-lunardini-a-firenze-riequilibrare-la-quotra-pro-capite-per-garantire-piu-contributi/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: