CONTROLLI DEL TERRITORIO, 170 PATTUGLIE SCHIERATE IN UN MESE: IL BILANCIO DELLE ATTIVITA’ DEI CARABINIERI DI FORTE DEI MARMI

Estate di intensa attività di prevenzione e repressione anche a Forte dei Marmi, dove i militari dell’arma della stazione diretta dal maresciallo Giuseppe Alaimo, nel corso del mese di luglio e nei primi giorni di agosto hanno intensificato al massimo i controlli. Il bilancio, positivo, ha portato risultati di rilievo che hanno consentito ai numerosi turisti di trascorrere più serenamente le vacanze. In poco più di un mese sono state messe in strada oltre 170 pattuglie che hanno svolto attività di prevenzione e repressione con il controllo di numerose persone tra i quali molti nomadi trovati in zone isolate del territorio comunale: due i giovani rom, un uomo e una donna, fermati nelle stradine della zona di Roma Imperiale, trovati in possesso di due grossi cacciaviti con i quali, solitamente, vengono forzati gli infissi delle abitazioni da saccheggiare.. Il ragazzo, N.D. Di 17 anni, è stato arrestato, visto che a suo carico pendeva un ordine di carcerazione per furto, mentre la donna, B.S. Di 24 è stata denunciata per possesso di arnesi atti allo scasso. “Nel contesto delle attività di indagini messe in atto a seguito di alcuni furti con destrezza messi in atto nel territorio comunale le cui vittime erano state sempre delle donne – ha precisato il comandante della Stazione Carabinieri del Forte – siamo riusciti ad identificare una coppia che viaggiava a bordo di uno scooter di colore scuro. I due M. D. di 40 anni e D.B.S. di 45, entrambi tossicodipendenti e con precedenti, adocchiavano le potenziali vittime seguendole per le stradine isolate ed al momento propizio si avvicinavano da dietro impossessandosi della borsa custodita nel cestino della bicicletta”. I militari dell’Arma hanno ricostruito gli eventi accertando la responsabilità della coppia in almeno tre casi mentre sono ancora in corso indagini per altri due casi. I carabinieri di Forte dei Marmi in questo prime “stralcio” di estate hanno anche denunciato per ricettazione e furto aggravato T.V., una 60enne rumena, che si era impossessata di alcuni capi di abbigliamento all’interno dei magazzini OVS di Viareggio. Fermata e perquisita i militari le hanno trovato addosso alcuni oggetti e documenti risultati essere il provento di due furti eseguiti in Viareggio all’interno di due stabilimenti balneari ai danni di due turiste che si trovavano sulla spiaggia a godersi le vacanze. Gli oggetti recuperati sono state restituite alle legittime proprietarie.

Indagato per falso ideologico ed insolvenza fraudolenta è infine finito nei guai G.G., un 50enne con precedenti che aveva soggiornato in un hotel di Forte dei Marmi ed al termine della vacanza, a mò di “rigatino”, non aveva pagato il conto allontanandosi e lasciando presso la reception dell’albergo la propria patente di guida della quale poi ne aveva denunciato lo smarrimento. L’uomo, noto alle Forze di Polizia, tra l’altro non è nuovo ad episodi del genere. Numerosi sono stati, infine, i servizi coordinati dal Comando Compagnia di Viareggio per il contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale ad opera di cittadini extracomunitari. In particolare, con l’impiego di diverse pattuglie di rinforzo sono stati eseguiti specifici controlli nelle giornate di mercoledì quando al Forte c’è il mercato settimanale.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on agosto 6, 2011 at 10:15 am  Lascia un commento  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/08/06/controlli-del-territorio-170-pattuglie-schierate-in-un-mese-il-bilancio-delle-attivita-dei-carabinieri-di-forte-dei-marmi/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: