MARINA, APPELLO AL SINDACO: DE GIORGI SCRIVE UNA LETTERA APERTA A LUNARDINI “MA COSA HA MAI FATTO IN QUESTA ANNI PER LA NOSTRA COMUNITA’ LGBT?”

L’appello al sindaco, di rivedere la posizione circa il Priscilla arriva da Alessio De Giorgi, titolare del Mamamia e ambasciatore in Italia dell’Associazione Internazionale di Turismo Gay e Lesbico: “ c’è chi continua pervicacemente a sostenere che la comunità gay che da dodici anni si è stanziata a Torre del Lago utilizzerebbe l’allarme omofobia per eludere le leggi e creare sulla Marina una sorta di terra di nessuno – scrive –, questa accusa va rispedita con sdegno al mittente”. La vicenda della chiusura alle 24 del Priscilla, secondo De Giorgi, è però emblematica: “ aldilà delle tante irregolarità amministrative del procedimento c’è un bar karaoke che non ha mai dato fastidio a nessuno e che viene chiuso perchè si è messo in regola in ritardo con le nuove norme approvate dal Consiglio Comunale a maggio. Nessuno dice che Regina ha tutte le ragioni del mondo: ha tardato a mettersi in regola, ma alla fine lo ha fatto, e lo ha fatto tre giorni prima della notifica dell’ordinanza che gli impone di rovinare il mese turistico per eccellenza, e cioè agosto”. Atto dovuto?: “Dicendo questo offende la nostra intelligenza, perchè avrebbe potuto rispedire quell’ordinanza indietro agli uffici, chiedendo chiarimenti”. L’accanimento per De Giorgi c’è: “ la Marina in questi mesi è stata messa sotto fuoco continuo da una serie di controlli che, per carità, pure il nostro Consorzio ha invocato, ma che raramente colpiscono realmente chi crea reali problemi al nostro fenomeno, in primis l’abusivismo, fenomeno che in altre zone della città a frequentazione notturna guarda caso non viene tollerato, oltre il rispetto minuzioso e cavilloso delle regole, arma quotidiana della Pubblica Amministrazione contro i nostri locali e su questo punto la disparità di trattamento è evidente”. In qualcuna delle mail arrivate al primo cittadino arrivate da frequentatori della Marina di Torre del Lago qualcuno lo accusa di omofobia: “me ne dispiace – precisa De Giorgi – ma quelle mail sono scritte dal popolo lgbt col cuore, ed è normale che le persone scrivano quelle cose: quale atto positivo Lei ha fatto in questi anni per fuggire dall’accusa di non avere in simpatia la comunità lgbt torrelaghese? Ha mai patrocinato un evento? Ha dato vita a una qualche iniziativa culturale sui temi a noi cari? Ha approvato una mozione contro l’omofobia? Ha aderito alla giornata nazionale contro l’omofobia cui tanti Comuni toscani hanno aderito? Ha colorato un monumento a Viareggio o a Torre del Lago coi colori dell’arcobaleno gay? Mai, le azioni Sue e della Sua amministrazione sono in tutt’altra direzione”. E la sfida al sindaco, oltre all’invito di rivedere l’ordinanza di stop al Priscilla, è di partecipare al Mardì Gras, in programma sulla Marina da giovedi prossimo.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on agosto 6, 2011 at 8:00 am  Lascia un commento  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/08/06/marina-appello-al-sindaco-de-giorgi-scrive-una-lettera-aperta-a-lunardini-ma-cosa-ha-mai-fatto-in-questa-anni-per-la-nostra-comunita-lgbt/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: