LA NOTTE BIANCA TORNA A SETTEMBRE

Notte bianca in pineta di ponente a Viareggio? Obiettivo centrato. E con pochissime risorse: i tremila euro finanziati dalla Provincia. “Il risultato – come hanno affermato il direttore della Confersercenti Alessandro Cerrai e Chiara Romanini del Pd durante la conferenza stampa di ieri mattina – è andato oltre ogni aspettativa. Grazie al coinvolgimento di tutte le attività, sia del parco cittadino che di quella limitrofe”. E la conclusione è la stessa già espressa all’indomani dell’evento: “si tratta di un segnale chiaro che basta poco per fare”. Soprattutto la volontà. E l’entusiasmo. La città, intesa come residenti e turisti, ha risposto alla grande: le presenze, come confermato da Eugenio Vassalle della Protezione Civile comunale, sono state di 13/15mila persone. Un record, visto che la notte bianca era al suo primo “esperimento”, e dato il successo la serata verrà “bissata”. Quando? Dove? “Lavori in corso, per ora top secret”. Un po’ di suspence non guasta. Le richieste, in questi giorni, arrivate dal centro come dai quartieri di periferia. Unica nota negativa, ed è proprio Vassalle a lanciare l’affondo, l’assenza del sindaco Luca Lunardini: “non ci si deve nascondere dietro alle ideologie politiche quando si tratta di organizzare un evento che porta turismo alla città”. Il grazie, oltre a tutte le associazioni, da Emergency ai donatori di sangue della Frates, e ai commercianti che hanno aderito, va anche all’assessora Lucia Accialini, che assieme alla presidentessa della commissione sociale Fiorella Tozzi, sono stati gli unici due volti presenti dell’Amministrazione Comunale. “E’ ora di voler bene a Viareggio – aggiunge Cerrai – la città vive una preoccupante sensazione di declino, di incertezza sul proprio futuro. Lo testimonia, quasi quotidianamente, la crisi di molti dei settori trainanti storicamente la nostra economia: la nautica, la floricoltura, il commercio, ecc. Aumenta il numero dei disoccupati, ed anche il ricorso alla cassa integrazione. Anche il lavoro stagionale non rappresenta più una boccata di ossigeno per tanti giovani e meno giovani. Crescono vecchie e nuove povertà e sempre più proibitivo diventa assicurare una casa, un sistema di protezione a chi ne avrebbe bisogno”. La città, lo dicono in molti, associazioni, semplici cittadini, imprenditori, sembra immobile, smarrita, lasciata a sè stessa.

Certo, ci sono anche responsabilità del Governo nazionale, che taglia risorse ai comuni e li costringe a scegliere tra ridurre i servizi ai cittadini o ad aumentare la pressione fiscale. Ma tornando a Viareggio si vede crescere, sotto gli occhi di tutti, giorno, dopo giorno, una profonda delusione e un distacco nei confronti dell’amministrazione cittadina. “La precedente amministrazione, quella Marcucci – ricorda il direttore di Confersercenti – dopo i primi 5 anni di sostanziale buongoverno nella sua seconda fase ha scontato una forte litigiosità”. Tra i limiti principali una scarsa considerazione dei settori trainanti della nostra economia cittadina: il turismo e il commercio e, secondo Cerrai, non si è prestata la dovuta attenzione ai problemi quotidiani della gente: la pulizia e l’arredo urbano. L’attuale Amministrazione, quella del Sindaco Lunardini, governa ormai la città da oltre 3 anni: “obiettivamente – rileva il direttore – poco o nulla delle numerose promesse elettorali sono state mantenute.Nei fatti invece le promesse non sono state realizzate: si è esteso il Piano della Sosta, tagliando tra l’altro le navette, la città è sempre più trascurata, gli indicatori economici, come quelli relativi al turismo mostrano una perdita di competitività anche rispetto agli altri Comuni della Versilia, che aldilà dei colori politici hanno creduto nel turismo, hanno valorizzato le loro città”. La ricetta? “Dei progetti strategici, condivisi con le rappresentanze sociali, per il futuro della città, per cambiare Viareggio, prima che sia troppo tardi. Non è più tempo di annunci, occorre passare dalle parole ai fatti”. Vogliamo bene alla nostra per fare in modo cheViareggio rialzi la testa.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/08/13/la-notte-bianca-torna-a-settembre/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: