CRISI ECONOMICA, MANNAIA ANCHE SUI CARRI DEL CARNEVALE: COMPENSI TAGLIATI DEL 10%, ACCONTI DA GENNAIO

La mannaia della crisi si è abbattuta anche sul regno di Burlamacco. E così, ieri mattina, i vertici della Fondazione Carnevale hanno riunito i carristi nella sala dell’Apt per ufficializzare tagli e formule di pagamento per le costruzioni del 2012. Da settimane se ne parlava a più livelli. E ieri Santini, Pieraccini e Bonuccelli hanno messo nero su bianco la proposta della Fondazione per il nuovo anno. Che è presto detta: taglio del 10 per cento nei compensi di tutte le categorie di concorso e inizio del pagamento dal 20 gennaio. Ultima trance il 6 marzo. Il pagamento di un carro grande come sarebbe? Ventimila euro il 20 gennaio, altrettanti il 13 febbraio, 30mila il 25 febbraio, 13.200 il 6 marzo. Per un totale di 103.200 euro più Iva, ossia 123.840 euro. Stesse scadenze, ma cifre diverse, per un carro piccolo il cui costo totale sarà di 51.600 euro e con l’Iva 61.920. Per le mascherate contributo totale di 25.560 euro. Rata finale del 10 per cento per tutti al 3 aprile. Totale delle spese per la cartapesta: 2.256.120 euro. Il tutto è la conseguenza della riduzione dell’emolumento dell’amministrazione comunale verso il Carnevale. Il Comune taglia di 300mila euro i due milioni e 80mila che dava ogni anno. Scendendo la cifra a un milione e ottocentomila di conseguenza la Fondazione ha dovuto ricalibrare il bilancio di previsione al ribasso. Il taglio nelle spese complessive di allestimento del Carnevale è di 600mila. Di questi 400mila in meno nelle spese generali (come ufficio stampa, comunicazione e spazi pubblicitari) e duecentomila euro in meno dalla cartapesta, ovvero dai carri. Mannaia anche sulle feste rionali che adesso rischiano davvero di sparire. Il contributo per le feste notturne viene infatti praticamente azzerato. Dai 75mila euro si passa a 10mila per l’allestimento di tutti i baccanali, carrette comprese. Questo per via anche della recente sentenza della cassazione che fa del Carnevale un ente pubblico e quindi come tale impossibilitato a dare contributi a privati, quali sono i comitati rionali. I tagli, ovviamente, non sono andati giù ai costruttori, tanto meno la mancanza di anticipi dall’inizio dei lavori fino al 20 gennaio, cioè a carro quasi completato. La Fondazione dal canto suo ha spiegato che la firma del contratto per la costruzione del carro varrà come documentazione che permetterà alle ditte artigiane di farsi anticipare i soldi dalle banche per la costruzione dei giganti di cartapesta. Ma a questo i maghi non ci stanno: chi pagherà gli interessi di questi prestiti? Come fare con i fornitori di materiale? e con i dipendenti? dovranno essere licenziati? Interrogativi lasciati in sospeso. Anche perchè la riunione non è terminata con una decisione. La Fondazione di fatto ha presentato la sua proposta e messo sul tavolo la situazione economica di crisi che interessa tutti i settori del Comune, dal sociale alla cultura. Quindi anche il Carnevale. Ma proprio davanti alla situazione emersa la stessa Fondazione ha chiesto ai carristi di fare una controproposta unitaria. Nel pomeriggio il summit dei maestri della cartapesta.

I carristi:: “Proposte inaccettabili”.

Per ora nulla di deciso dalla Cittadella. Ma la posizione dei carristi è netta, e chiara:”le proposte della Fondazione sono inaccettabili”. “Con questi tagli significa sfare il bando”, Questo è quanto emerso dal lungo pomeriggio di discussione tra le maestranze del Carnevale ieri in Cittadella. Dalle 15 alle 18 tre ore di riunione e confronti per capire cosa fare e come comportarsi difronte alle proposte della Fondazione di tagliare i compensi e iniziare a pagare a partire dal 20 gennaio. La nuova assemblea di maestri carristi è fissata per domani alle 15, sempre in Cittadella. Sarà l’occasione per stilare un documento che si preannuncia piuttosto duro, da sottoporre alll’ente di Palazzo delle Muse.


(Il Nuovo Corriere di Lucca e  Versilia) 

Published in: on agosto 18, 2011 at 8:00 am  Lascia un commento  
Tags: ,

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/08/18/crisi-economica-mannaia-anche-sui-carri-del-carnevale-compensi-tagliati-del-10-acconti-da-gennaio/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: