UN ETTO DI HASHISH NEI PANTALONI, ARRESTATI DUE GARFAGNINI. DENUNCIATA UNA TURISTA SENZA BIGLIETTO SUL PULLMAN E CHE DA IN ESCANDESCENZE

Due arresti, due denunce a piede libero e una espulsione: è questo il bilancio di una giornata di lavoro degli agenti del Commissariato di Polizia di Viareggio impegnati, con le volanti, in servizi di controllo del territorio. Nella tarda serata di martedi i poliziotti stavano pattugliando la pineta di ponente quando hanno notato due figuri che alla vista della volante si sono prima innervositi e poi hanno cercato di dileguarsi in fretta e furia, tra la fitta vegetazione presente nel parco cittadino. Agli agenti è stato sufficiente rincorrerli per qualche centinaio e dopo aver placcato i due li hanno perquisiti. D. P., un 22enne di Castelnuovo Garfagnana è stato trovato con quasi un etto di hashish nascosto dentro ai pantaloni, e dal marsupio dell’amico, F. P.di 21 anni e residente a Barga, sono saltate fuori ben sette frammenti della stessa sostanza racchiusi in una confezione di cellophane. Immediatamente portati in Commissariato per i due giovani, a carico dei quali sono emersi alcuni precedenti di polizia, è scattato l’arresto per detenzione ai fini di spaccio.

Nelle prime ore della mattina il personale del Reparto Prevenzione Crimine Toscana, aggregato ormai da quasi due mesi al Commissariato di Viareggio, durante un servizio di controllo nella frazione pucciniana si è invece imbattuto in un tunisino a bordo di un motorino e per l’extracomunitario, J.M.S.di 22 anni, è scattata la denuncia: il ciclomotore è infatti risultato privo di contrassegno identificativo e il conducente sprovvisto di qualsiasi titolo che lo abilitasse alla guida era anche privo di documenti di identità. Accompagnato negli uffici per essere sottoposto a rilievi fotodattiloscopici, dalle verifiche è pure emerso emergeva che lo stesso aveva vari precedenti, con altri alias, in materia di stupefacenti, immigrazione clandestina e che era già stato colpito da provvedimento di espulsione nel 2010. Per lo straniero è cosi scattata la denuncia per ingresso e soggiorno illegale in Italia.

La giornata si è conclusa con un intervento degli uomini della Squadra Volante in piazza D’Azeglio per una richiesta arrivata alla centrale operativa del 113 che segnalava la presenza di una donna su un pullman che si rifiutava di scendere. Gli agenti, dopo aver accertato che la 37enne di Foggia, R.D.C.D. le sue iniziali, non aveva regolarmente vidimato il biglietto e invitata, dal controllore, a scendere dal mezzo aveva cominciato ad inveire nei suoi confronti causando, con il suo atteggiamento, un ritardo di circa 15 minuti sulla tabella di marcia del pullman affollato di persone, sono riusciti, con non poca fatica, a riportare la campa e convincere la “portoghese” a scendere dal mezzo pubblico. Accompagnata in Commissariato per turista pugliese, che ha persino rifiutato di fornire le proprie generalità, è scattata la denuncia per interruzione di pubblico servizio e resistenza a pubblico ufficiale. Una segnalazione al prefetto è scattata per S.M., un marocchino dell’83 con precedenti, fermato in pieno centro e trovato con una dose di hashish. L’immigrato è anche stato messo a disposizione dell’ Ufficio Immigrazione, al fine di verificare la sua posizione sul territorio nazionale e alla fine degli accertamenti è stato munito di decreto di espulsione: dovrà lasciare l’Italia entro 7 giorni.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on agosto 25, 2011 at 8:30 am  Lascia un commento  
Tags:

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/08/25/un-etto-di-hashish-nei-pantaloni-arrestati-due-garfagnini-denunciata-una-turista-senza-biglietto-sul-pullman-e-che-da-in-escandescenze/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: