INCENDI NELLE COLLINE, DENUNCIATO AGRICOLTORE

Notte di grande preoccupazione sulle colline di Strettoia, frazione di Pietrasanta, dove da due giorni è divampato un grosso incendio che ha interessato la località di Centro Grosso ed in parte Cerreta San Nicola. Anche ieri mattina in azione squadre di volontari e tre elicotteri, per i quali è stata allestita una vasca mobile presso il campo della Pruniccia, affiancati anche da tre Canadair. Sul posto è intervenuto anche il sindaco di Pietrasanta, Domenico Lombardi, e l’assessore alla protezione civile Pietro Bacci che sono stati in stretto contatto con la Prefettura di Lucca. Presenti agenti della polizia municipale e volontari della protezione civile, personale del Corpo Forestale, vigili del fuoco, polizia e carabinieri. Sono circa 50-60 gli ettari di bosco andati a fuoco finora. In mattinata si sono recati sul posto per visionare l’incendio anche l’assessore regionale Gianni Salvadori, il vice comandante regionale della forestale ed il comandante provinciale dei vigili del fuoco Mariano Tusa. “La persona ritenuta responsabile di aver provocato il grave incendio a Strettoia è stata individuata e già denunciata dalla Guardia Forestale: si tratta di un anziano agricoltore, residente in zona, che dopo aver dato fuoco ad alcuni residui, non è stato capace di controllare le fiamme, nonostante i ripetuti tentativi”, come ha reso noto la Regione Toscana. La circostanza è stata sottolineata con particolare attenzione dall’assessore all’agricoltura Gianni Salvadori che ieri mattina è partito per un sopralluogo nella zona devastata dall’incendio. E proprio dall’assessore è arrivato un appello allo scrupoloso rispetto delle norme di prevenzione in vigore in Toscana per il periodo estivo, anche per non incorrere nelle sanzioni previste dalla Regione: “In particolare in questi giorni di temperature addirittura più alte della media stagionale è assolutamente necessario osservare le regole che ci siamo dati per proteggere i nostri boschi – sottolinea Salvadori -, faccio appello a tutti perché in questi giorni non si accendano fuochi di nessuna natura perché è così che è partito l’incendio che ha prodotto più 70 ettari di bruciato. Tutto questo, in considerazione sia delle temperature elevate che del vento di scirocco che è previsto in questi e nei prossimi giorni”. Gli ettari distrutti sono già una settantina e le fiamme hanno interessato anche il Comune di Montignoso, in provincia di Massa Carrara. Brucia da nord a sud la Versilia, e la mano incendiaria ha colpito anche a Bozzano, frazione del comune di Massarosa. Sarebbero infatti di origine dolosa i due incendi divampati in collina nel primo pomeriggio: uno nel bosco in via degli Uliveti, proprio sotto al viadotto dell’autostrada A11 in prossimità di una galleria, e l’altro, meno vasto, in via Casa Biagini. In fiamme circa un ettaro di terreno. Nessun disagio per la circolazione autostradale, nonostante il fumo: la Bretella non è stata chiusa al traffico, ma il personale della Salt ha consigliato gli automobilisti che dovevano raggiungere Lucca o Firenze di scegliere strade alternative.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Foto Raffaele Carnevale

Annunci
Published in: on agosto 26, 2011 at 8:00 am  Lascia un commento  
Tags: ,

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/08/26/incendi-nelle-colline-denunciato-agricoltore/trackback/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: