CRESCONO I SINISTRI E I RILIEVI MA NON IL PERSONALE DEI VIGILI URBANI

A conclusione della stagione estiva 2011 è tempo di bilanci anche per la Polizia Municipale di Forte dei Marmi: “Solitamente – afferma il comandante Antonelli – vengono presentati numeri e cifre, così da dimostrare il numero delle sanzioni contestate, piuttosto che indicare i potenziali introiti sanzionatori, fornire un’idea degli incidenti che si sono verificati od il numero degli abusi edilizi che sono stati accertati, stabilire quanti negozi sono stati controllati, su di un totale di esercizi di vicinato, pubblici esercizi attività svolte su area pubblica e simili”. Questo è sicuramente un parametro utile a fare statistica, ma che, in un modo o nell’altro, “espone” quel risultato a critiche di vario tenore. “Vogliamo andare oltre – pensa Antonelli -, nel convincimento di aver fatto tutto il possibile, in relazione alle risorse strumentali ed umane del Corpo della Polizia Municipale. Quindi, più che una valutazione sulla quantità dei risultati propendiamo per una valutazione sulla qualità dei risultati”. Qualità del servizio che, intanto, va valutata sul parametro della risorsa umana, tenuto conto del fatto che il personale della Polizia Municipale che ha brillantemente superato questa stagione estiva, è lo stesso della stagione invernale, rispetto ad una popolazione residente ed ospite notevolmente incrementata. Lo stesso personale che opera, a fatica, su due turni lavorativi nella stagione ordinaria e che, diversamente, opera su tre turni, durante la stagione estiva, con aggiunta di turni speciali per prevenire le “stragi del sabato sera”. Quello stesso personale che, da domani, dovrà gestire l’elevato numero di accertamenti in itinere, che riguardano una grandissima e complessa attività di polizia amministrativa locale e di polizia giudiziaria. “Sono aumentati significativamente i sinistri stradali, soprattutto con feriti, – precisa il comandante – venendosi così a determinare un consequenziale ed esponenziale carteggio derivante dalle modifiche apportate alle norme del nuovo codice della strada e numerosissimi sono stati gli abusi edilizi accertati d’ufficio e segnalati con sistematici esposti, molti dei quali anonimi e quindi, con una più complessa attività di indagine”; Ma i vigili urbani hanno dovuto anche gestire tutto il rilascio (ed i controlli) dei vari permessi ed ordinanze attinenti le AP e le ZTL. Cosi come è stato loro compito garantire un controllo sistematico su tutto il territorio comunale, per la quiete pubblica che è sempre più difficile da controllare, e non sono mancati gli interventi estemporanei su situazioni di deviazioni del traffico non previste, nè prevedibili, sono stati controllati i mercati, per ci sono stati anche interventi di polizia giudiziaria. “Probabilmente ci sono state anche delle de faiance ma, siamo certi del fatto, che ad ogni richiesta che ha raggiunto il nostro centralino, in un modo o nell’altro, è stata data risposta”.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on settembre 13, 2011 at 9:00 am  Lascia un commento  
Tags:

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/09/13/crescono-i-sinistri-e-i-rilievi-ma-non-il-personale-dei-vigili-urbani/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: