TICKET, SCATTA LA RIVOLUZIONE

Cambiano le regole per certificare diritto all’esenzione dal ticket per reddito. Dal 1 dicembre la rivoluzione. Ma di prima di arrivarci c’è tempo per mettersi in regola, e per avere tutta la documentazione necessaria. Ed è su questo che ieri la direzione dell’Asl e i medici di famiglia hanno fatto il punto della situazione, per spiegare come fare per reperire la certificazione che la Sogei, incaricata dall’agenzia delle entrate di monitorare i redditi delle famiglie, ha predisposto. Documentazione che permetterà a chi ne ha diritto di avere l’esenzione. Per averla è possibile rivolgersi al medico curante oppure alla sedi dell’Asl. Per il momento hanno aderito alla consegna in ambulatorio 66 medici su 120 operanti in Versilia e 13 pediatri su 20. Si calcola che su 66mila assistiti in Versilia, 25mila abbiano il diritto all’esenzione e quindi anche al certificato. A questi poi andranno aggiunti i disoccupati.

Come ottenere l’attestato

Ogni anno il Ministero dell’Economia  e delle Finanze elabora sulla base delle informazioni provenienti dall’Agenzia delle Entrate e dall’Inps l’elenco degli assistiti aventi diritto all’esenzione per reddito. La lista degli esenti è predisposta sulla base dell’ultimo reddito complessivo del nucleo familiare disponibile al sistema informativo Anagrafe Tributaria. Presso tutti i Presidi aziendali e il sito www.usl12.toscana.it è reperibile l’apposito modulo con il quale potrai richiedere la consegna dell’attestato di esenzione secondo quanto risultante nei suddetti elenchi. Negli elenchi non sono inclusi i disoccupati e loro familiari a carico, i nuovi nati e tutti coloro che non hanno presentato la dichiarazione dei redditi nell’anno precedente. E neppure i disoccupati. In questi casi, chi ritiene di aver diritto all’esenzione, deve recarsi alla Asl per presentare e sottoscrivere l’autocertificazione e ritirare il tuo attestato di esenzione.

Validità dell’Attestato di esenzione

L’attestato ha validità annuale fino al 31 marzo dell’anno successivo a quello di emissione. L’Azienda effettuerà i controlli sulla veridicità di quanto dichiarato nelle autocertificazioni e in caso di falsa dichiarazione recupererà gli importi non pagati per le prestazioni erogate dandone comunicazione alle autorità competenti per l’applicazione delle sanzioni. Se le condizioni di reddito cambiano e non si ha più diritto all’esenzione non va utilizzato l’attestato.

Cosa fare per certificare l’esenzione

Per fruire del diritto all’esenzione per reddito si deve essere in possesso dell’attestato nominativo di esenzione che l’Asl rilascia in questi giorni. Dal 1 dicembre non si potrà più autocertificare l’esenzione firmando sulla ricetta al momento dell’erogazione della prestazione.

I cittadini che hanno diritto all’esenzione

Cittadini di età inferiore ai 6 anni e di età superiore ai 65 anni purché appartenenti ad un nucleo familiare* con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro annui (COD. E01). Disoccupati (già precedentemente occupati con un’attività di lavoro dipendente e iscritti al Centro per l’Impiego) e familiari a carico, purché il reddito complessivo lordo** del relativo nucleo familiare* sia inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ciascun figlio a carico (COD. E02). – titolari di pensione sociale o percettori di assegno sociale di età superiore a 65 anni e familiari a carico, purché il reddito complessivo lordo** del relativo nucleo familiare*, sia inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ciascun figlio a carico (COD. E03). Titolari di pensione minima di età superiore ai 60 anni e familiari a carico, purché il reddito complessivo lordo** del relativo nucleo familiare*, sia inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ciascun figlio a carico (COD. E0

Dove ritirare l’attestato

Presso i Medici di medicina generale e i Pediatri che hanno aderito all’iniziativa (controllare elenchi consultabili sul sito internet http://www.usl12.toscana .it). Presso i seguenti presidi aziendali: Ospedale Versilia Box n. 8 (piano terra a sinistra) e Presidio distrettuale Ex Ospedale Tabarracci Viareggio, dal Lunedì al Sabato: 9.00 – 13.00 e 14,00 – 17,00, e al Presidio distrettuale Ex Ospedale Lucchesi Pietrasanta dal Lunedì al Sabato: 9.00 – 13.00

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on settembre 17, 2011 at 9:30 am  Lascia un commento  
Tags: ,

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/09/17/ticket-scatta-la-rivoluzione/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: