SI SPACCIA PER MAGISTRATO E SI FA DARE SOLDI, NUOVO PROCESSO PER LA NOTA TRUFFATRICE

Nuovo processo per C. P., la nota truffatrice salita agli onori della cronaca per la vicenda legata al fantomatico concerto di Baglioni nel febbraio del 2009, con due condanne alle spalle, una a Viareggio e una Prato, per essersi finta rispettivamente magistrato e commercialista, e di recente per il Festival di Pontremoli, dove sono fioccate decine di denunce arrivate sul tavolo dei carabinieri del posto. La donna, questa volta, è finita sul banco degli imputati davanti ai giudici di Genova, assieme ad un’amica, G.D.P, per rispondere di millantato credito e di truffa. Spacciandosi per magistrato antimafia si sarebbe fatta consegnare del denaro da un noto professionista viareggino, un commercialista, per portare a buon fine pratiche giudiziarie. Il processo, nonostante i fatti si siano svolti a Viareggio, si svolge nel capoluogo ligure, competente essendo stata coinvolta la magistratura toscana. Secondo l’accusa, in più occasioni, le due imputate si sarebbero fatte consegnare dal professionista, che si è costituito parte civile assistito dall’avvocato Cristiano Baroni, una soma di circa 50 mila euro. C.P., pratese di 48 anni e assistita dall’avvocato Enrico Carboni, e G.D.P., 50 anni, difesa dall’avvocato Tiziana Bozzano di Genova, vantando conoscenze nell’ambito del mondo dello spettacolo internazionale, avrebbero indotto il commercialista a credere che la propria situazione debitoria con una banca avrebbe potuto essere risolta grazie all’intervento di uno di questi personaggi che avrebbe potuto fare da garante. Sempre secondo l’accusa le due imputate avrebbero indotto alcuni dipendenti del professionista e altri amici e conoscenti a stipulare finanziamenti rateali con una società facendosi consegnare sia l’importo, per oltre 40 mila euro, sia i bollettini di versamento delle rate, assumendosi l’impegno a corrispondere il rimborso che, invece, non sarebbe avvenuto. I fatti risalgono al periodo tra il 2006 e il 2007. All’udienza di ieri mattina hanno deposto la persona offesa e un testimone. Il processo, per il dibattimento, è stato rinviato al prossimo 12 dicembre.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia) 

Published in: on settembre 20, 2011 at 9:15 am  Lascia un commento  
Tags: ,

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/09/20/si-spaccia-per-magistrato-e-si-fa-dare-soldi-nuovo-processo-per-la-nota-truffatrice/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: