SCONGIURATI L’AFFONDAMENTO E IL DANNO AMBIENTALE IN PORTO

Erano circa le 12,30 quando al centralino della Guardia Costiera è arrivato l’Sos: un’imbarcazione di circa 14 metri erain procinto di affondare in porto agli ormeggi presso la banchina “Tistino” della darsena Nuova. Immediatamente l’intervento del personale del nucleo intervento portuale della Capitaneria il quale ha constatato l’effettivo sbandamento sul lato sinistro dell’unità “Charmar” e accertato che a bordo non c’era nessuno ha provveduto allo. Richiesto l’intervento del personale del distaccamento Viareggino dei Vigili del Fuoco, sono iniziate le operazioni di alleggerimento dell’imbarcazione stessa, durato circa un’oretta, per riequilibrare l’unità e scongiurare il rischio di un eventuale affondamento. Il proprietario della barca è stato diffidato ad adottare ogni azione di cautela tesa a scongiurare il verificarsi di nuove situazioni di criticità.

Advertisements
Published in: on settembre 21, 2011 at 8:00 am  Lascia un commento  
Tags:

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/09/21/scongiurati-laffondamento-e-il-danno-ambientale-in-porto/trackback/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: