MARINA, SCONTRO TRA CONFESERCENTI E LEGA E DURO J’ACCUSE DI ALESSIO DE GIORGI

Dichiarazioni demenziali, solo in questo modo sono essere definite, quelle della Lega Nord contro i locali della Marina di Torre del Lago ed i suoi visitatori e turisti”. A rispondere al partito di Bossi sono il direttore della Confesercenti Alessandro Cerrai ed Esmeralda Giampaoli, presidente nazionale Fiepet. “Se un partito che è nella maggioranza di governo, sia a livello nazionale che al livello comunale, non trova di meglio che attaccare imprenditori che in questi anni hanno investito anche in sicurezza decine di migliaia di euro meglio farebbero i rappresentanti della Lega a chiedersi perchè i locali della Marina e le migliaia di turisti e visitatori che la affollano si trovino impotenti difronte ad alcune decine di spacciatori e criminali, che sfruttano la grande presenza di persone per delinquere – precisano Ceraai e Giampaoli -, purtroppo per le imprese e per i cittadini la Lega Nord sa fare solo proclami incendiari ma poi non esce minimante ad affrontare temi delicati quali la sicurezza, l’immigrazione clandestina, il diritto a vivere sicuri. Ed anzi , nonostante il ministro dell’Interno sia proprio un autorevole esponenete leghista, Viareggio  e la Versilia si vedono anno dopo anno ridurre gli organici delle Forze dell’Ordine (che pure contnuano a svolgere un’azione fondamentale) ed i mezzi che sarebbero necessari per contrastare la criminalità”. “La soluzione – controbatte la Lega – non puo’ certo essere la militarizzazione della Marina ogni week end estivo, tra l’altro pagata con soldi pubblici, ma deve necessariamente passare da un cambio di offerta turistica, piu’ incentrata sulla qualità e meno sulla quantità e la richiesta del Prefetto della chiusura alle 2 per i locali è pienamente in linea con la gravità della situazione attuale”. Interviene anche Alessio De Giorgi che lancia un j’accuse contro la Provincia di Lucca e la Regione Toscana: “noto con grande dispiacere, con la sola coraggiosa eccezione dell’assessore Cristina Scaletti, che entrambe le istituzioni stanno completamente ignorando quanto sta accadendo in questi mesi a Torre del Lago”, afferma il patron del Mamamia. “Un sindaco di centro destra sta progressivamente facendo spegnere l’iniziativa di Friendly Versilia, che ha portato non solo un grande beneficio economico di immagine alla zona, ma ha fatto crescere culturalmente e socialmente tutta la regione in questi anni – aggiunge -, con la scusa dell’ordine pubblico, creato ad arte dopo un’estate in cui si sono lasciati proliferare dilaganti e preoccupanti fenomeni di criminalità, spaccio e abusivismo ai danni della clientela lgbt e degli stesssi imprenditori del luogo. Proprio in questi giorni il sindaco sta predisponendo il coprifuoco della Marina alle 2 di notte, sancendo una vera e propria resa dello Stato rispetto alla illegalità e rendendo becche e bastonate le attività economiche che durante tutta l’estate sono state le prime a denunciare quanto stava accadendo e che oggi vengono punite”.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia) 

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/09/22/marina-scontro-tra-confesercenti-e-lega-e-duro-jaccuse-di-alessio-de-giorgi/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: