RIVOLUZIONE AL PRINCIPINO, IL SINDACATO APPOGGIA I PROGETTI

Si è riunita ieri l’assemblea del personale del Centro Congressi e dello stabilimento balneare il Principino, assieme Lino Giovannelli della Filcams Cgil. Presa visione della proposta di trasformazione della società Viareggio Versilia Congressi nella S.T.U. (Società di Trasformazione Urbana), denominata “Sviluppo Viareggio S.r.l.” e della “proposta di adeguamento e riorganizzazione del Centro Congressi Principe di Piemonte”, consegnata alla stampa locale dall’Amministrazione Comunale di Viareggio il 25 settembre scorso sono emerse osservazioni e proposte.”Il progetto presenta contenuti di elevato interesse, e per questo condivisibili, per il rilancio del turismo e dell’attività congressuale, con l’obbiettivo di allungare la stagione turistica e incrementare l’occupazione, ed offre, altresì, consistenti contribuiti per la riqualificazione dell’intera area circostante (zona verde fronte mare, recupero ambientale e realizzazione di nuovi parcheggi) – ha precisato Giovannelli. Questo risultato è anche il frutto di molte iniziative sindacali, dei lavoratori e dei cittadini che hanno contrastato le ipotesi di “svendita” e sostenuto la battaglia per mantenere in mani pubbliche una struttura architettonica di indubbio valore storico e culturale per la città, impedendo così regali alla grande speculazione finanziaria e agli appetiti dei soggetti privati. “Da un punto di vista della fattibilità finanziaria – aggiunge il sindacalista – si rileva un equilibrio precario, ma non per questo determinante per incidere sulla validità del progetto. Occorre rendere invece praticabili quelle soluzioni di fattibilità economica che oggi sembrano destare alcune perplessità. Per questo, pur rammaricandosi dell’occasione persa negli scorsi anni di finanziamenti per un progetto sulla struttura riteniamo necessario il coinvolgimento anche dell’amministrazione Provinciale e Regionale, anche al fine di individuare strumenti finanziari concertati in grado di alleggerire l’onere complessivo dell’investimento”. Il pensiero della Cgil è anche che la società debba continuare nella gestione diretta delle proprie attività soprattutto per lo stabilimento balneare, che è in grado già nell’attuale configurazione di garantire gli introiti previsti nel piano di fattibilità. Il personale ha chiesto di incontrare il Sindaco e il liquidatore per un attento esame del progetto, e concordare modalità idonee nella fase di esecuzione dei lavori, affinché non si pregiudichino le attività istituzionali e i diritti dei lavoratori occupati nelle strutture.

(Il Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on ottobre 6, 2011 at 9:15 am  Lascia un commento  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/10/06/rivoluzione-al-principino-il-sindacato-appoggia-i-progetti/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: