TORNA L’AUTUNNO E RICOMINCIANO LE PROTESTE DEGLI STUDENTI

Indigniamoci”. E gli studenti “indignados”, ieri mattina, si sono dati appuntamento in piazza Mazzini. Nove in punto è scattata l’ora X, e il lungo serpentone ha iniziato a sfilare per le strade di Viareggio. Tappe obbligate il municipio, con un minuto di silenzio in ricordo delle 32 vittime della strage ferroviaria del 29 giugno, poi, al canto di “Bella Ciao” il corteo ha raggiunto il liceo Classico Carducci e lo Scientifico Barsanti e Matteucci. “ La situazione, ormai, è insostenibile – afferma un rappresentante di StudentsX, il collettivo degli studenti versiliesi -, i tagli che la nostra classe politica sta portando ai servizi gravano sempre di più sul cittadino medio”. Agli studenti, nel 2008, sono stati tagliati 8 miliardi di euro ed è evidente la situazione delle scuole pubbliche, di qualunque grado esse siano, che versano in condizioni disastrose. “Meno istruiti, più comandabili”, recita uno dei tanti striscioni. Ma loro, i ribelli, non ci stanno. “I costi della politica non si abbassano mai?”, chiedono. Da quando è scoppiata la crisi, dalla quale pare difficile uscire, i tagli, dai trasporti alla sanità, sono diventati enormi. E chi era povero si è impoverito ancor di più. Mentre chi era ricco si è arricchito. “Dopo aver messo in ginocchio Grecia, Portogallo e Irlanda, gli squali delle finanza europea – recita il volantino – affondano il nostro paese, dando al governo l’incarico di far pagare il costo della crisi ai lavoratori e agli studenti. Nelle nostre scuole i laboratori sono spesso inutilizzabili, e le classi sempre più sovraffollate e fatiscenti”. Loro, gli studenti ma anche le loro famiglie, la crisi non la vogliono pagare sulla loro pelle: “vogliamo che la paghi chi l’ha creata”. E la richiesta è che vengano raddoppiati i fondi per il diritto allo studio, azzerando le spese militari e gli stanziamenti per le scuole private. “Global revolution”. E la protesta, il 15 ottobre, sfilerà nelle vie di Roma. “Non si parla solo del nostro futuro, ma anche del presente di tutti”.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on ottobre 8, 2011 at 10:00 am  Lascia un commento  
Tags: ,

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/10/08/torna-lautunno-e-ricominciano-le-proteste-degli-studenti/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: