“ARRESTATEMI, FACCIO RAPINE PERCHE’ SONO MALATO PER IL GIOCO D’AZZARDO”

Quando gli agenti di una volante del commissariato di polizia di Forte dei Marmi lo hanno incrociato sul lungomare di marina di Pietrasanta, notando che l’automobilista stava gesticolando al volante della sua auto, sul momento hanno pensato che l’uomo chiedesse aiuto per un malore. Ma l’appello di soccorso riguardava ben altro. “Vi prego, arrestatemi”, è stata la richiesta disperata rivolta ai poliziotti. Motivo? “Sono evaso, e mi voglio costituire. Meglio andare in carcere che continuare questa vita”. Questa la motivazione, con la specifica di essere malato da gioco, video poker e slot machine, tanto da aver contratto persino dei debiti e aver compiuto due rapine in banca. “Stamattina sono uscito di casa per commetterne una terza, ma mi è andata male”, è stata l’ulteriore confessione, “vi prego ammanettatemi”. Insomma, meglio il carcere che continuare quella vita, ed evitare di commettere altri crimini. Accompagnato negli uffici, G.R., spezzino di 49 anni, è risultato avere un provvedimento di obbligo di dimora emesso dal gip del tribunale di Massa dopo una rapina ed è stato riaccompagnato alla sua abitazione.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

The URI to TrackBack this entry is: https://laetitiatassinari.wordpress.com/2011/10/21/arrestatemi-faccio-rapine-perche-sono-malato-per-il-gioco-dazzardo/trackback/

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: