TROVATO CADAVERE NELLA VASCA DA BAGNO

Solo per un miracolo era scampato all’alluvione che ha colpito la provincia di La Spezia, ma il destino ha segnato le sue sorti. E’ morto annegato nella vasca da bagno di un’abitazione a Lido di Camaiore, ospite di amici. Le cause sono ancora un mistero. Il tragico episodio è avvenuto ieri, nel primo pomeriggio, vittima R.B., un americano di 28anni nativo dell’Arizona e residente a Londra, che da qualche mese si era trasferito a Vernazza. “Vado a fare il bagno”, ha detto alla ragazza che era con lui, ma dalla vasca non è uscito vivo. L’amica, non vedendolo uscire, ha bussato più volte, poi ha forzato la porta e ha trovato il corpo ormai senza vita del 28enne. A nulla sono valsi i soccorsi. Quando è arrivata l’ambulanza i medici hanno provato a rianimarlo, ma è stato tutto inutile. Sull’episodio indagano i militari dell’Arma, mentre il magistrato di turno ha dato il consenso per rimuovere la salma che è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale Versilia in attesa dell’autopsia. Probabile che a causare la morte sia stato un malore. Ma saranno i risultati autoptici ad escludere altre cause.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on ottobre 28, 2011 at 8:20 am  Lascia un commento  
Tags: , , ,

SCIPPATRICE SERIALE TENTA IL DODICESIMO COLPO MA VIENE ARRESTATA

Hanno dovuto inseguirla, ma poi i militari dell’Arma della Stazione Carabinieri di Lido di Camaiore l’hanno rintracciata e arrestata. M. C. C., 46enne, di Camaiore, già nota alle Forze dell’Ordine, era a bordo della propria auto quando con la scusa di chiedere un’informazione si è avvicinata ad una anziana che viaggiava in bicicletta e ha tentato di strapparle la borsa. A causa della forza dello strappo la signora è anche caduta dalla bici procurandosi lievi lesioni mentre la scippatrice, rendendosi conto che stavano accorrendo altre persone per prestare aiuto all’anziana e non essendo riuscita a prendere la borsa ha inserito la retromarcia per poi darsi alla fuga in auto, rischiando anche di investire e ferire nuovamente la donna. “I Carabinieri della Stazione di Lido – ha precisato il comandante – erano già da alcuni giorni sulle tracce della misteriosa scippatrice, che negli ultimi tempi aveva già portato a termine diversi “colpi” e, anche grazie alla testimonianze delle persone accorse, sono riusciti in breve tempo a rintracciarla e ad arrestarla”. Nella successiva perquisizione domiciliare è stata ritrovata altra refurtiva riferibile ad altri scippi precedentemente commessi. Le indagini svolte hanno permesso di dimostrare che la donna arrestata, nel periodo tra il 28 giugno e il 10 luglio 2011, ha commesso ben 12 scippi: 4 a Lido di Camaiore, 2 a Viareggio, 2 a Pietrasanta, e nella sola giornata di domenica, la donna ne ha effettuati 4, di cui 3 a Viareggio e l’ultimo a Lido di Camaiore. Al processo per direttissima il legale della donna arrestata, l’avvocato Carlo Alberto Antongiovanni, ha chiesto termini a difesa.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on luglio 12, 2011 at 7:30 am  Lascia un commento  
Tags:

RUBAVA PORTAFOGLI NELLE AUTOMOBILI, ACCIUFFATO DAI CARABINIERI UN 31ENNE

Le manette ai polsi, per Wilson Parenti, sono scattate alle prime luci dell’alba di ieri. Sono stati i carabinieri della stazione di Lido di Camaiore ad arrestare il 31enne originario del Brasile, ma da tempo residente in Italia e noto alle Forze dell’Ordine che da ieri pomeriggio si trova chiuso in una cella del carcere San Giorgio a Lucca, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’attività di indagine, particolarmente articolata e complessa, portata avanti in questi mesi, ha permesso agli inquirenti di risalire all’uomo, che è stato riconosciuto responsabile di una serie di furti di borse e portafogli dalle auto in sosta nelle varie vie del Lido, avvenuti da inizio anno. Reo anche di aver tentato di utilizzare ad un bancomat una delle carte di credito in concorso con la sua donna, nei confronti di quest’ultima è stata emessa la misura dell’obbligo di dimora. I militari dell’Arma sono comunque riusciti a recuperare buona parte della refurtiva e a restituirla ai derubati.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on gennaio 22, 2011 at 9:15 am  Lascia un commento  
Tags:

IMBRATTANO IL PARCO GIOCHI

Stavano imbrattando con la vernice spray il parco per bambini di Lido di Camaiore, vicino alla Croce Verde, ma sono stati colti sul fatto dai Carabinieri. A finire nei guai sono stati tre 14enni italiani, tutti residenti in Versilia. La posizione dei tre minorenni è ora al vaglio della magistratura  e non è esclusa la denuncia per danneggiamento.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on ottobre 28, 2010 at 8:00 am  Lascia un commento  
Tags: , ,

RUBAVA DENARO NELLE MACCHINETTE, ARRESTATO UN 23ENNE. RECUPERATI ANCHE OGGETTI CHE ERANO STATI TRAFUGATI

Arresto notturno quello portato a termine dai militari dell’Arma della stazione di Seravezza che hanno fatto scattare le manette ai polsi a G. C., un rumeno di 23 anni già noto alle Forze dell’Ordine. Lo straniero è stato sorpreso all’interno del bar “Otello” mentre tentava di rubare denaro da due apparecchi elettronici. La chiamata al 112 è stata effettuata da alcuni residenti, insospettiti dai rumori provenienti dal locale chiuso.

I Carabinieri della Stazione del Lido di Camaiore, invece, hanno denunciato a piede libero per ricettazione un brasiliano, P.W. le sue inziali. “Si tratta della conclusione di un’ attività di indagine iniziata due settimane fa con l’arresto per furto di due giovani, uno dei quali originario del Brasile, A.B. – ha precisato il comandante della Compagnia maggiore Andrea Pasquali. I militari, dopo aver recuperato numerosi oggetti rubati dai due hanno proseguito le ricerche sul territorio, effettuando anche perquisizioni, ritrovando nell’ abitazione di P.W. apparecchiature elettroniche ed informatiche risultate, in parte, essere provento di furti compiuti all’interno di quattro abitazioni di Lido di Camaiore. La mercanzia oggetto di furto è stata sottoposta a sequestro, e da ieri mattina si trova ora dai Carabinieri. Chi avesse subito un furto di tale natura può rivolgersi al Comando dell’Arma per il riconoscimento e la restituzione.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on ottobre 26, 2010 at 11:15 am  Lascia un commento  
Tags: ,

BECCATA A RUBARE DENTRO UNA MACCHINA, NEI GUAI UNA DONNA

Febbre del sabato sera, movida e furti : i militari dell’Arma, sempre impegnati sul territorio, durante l’ultimo fine settimana hanno intensificato i controlli, soprattutto in prossimità dei locali notturni della Versilia by night, al fine di contrastare il fenomeno dei topi di automobili. I carabinieri delle stazioni del Lido di Camaiore e di Marina di Pietrasanta, con due pattuglie, hanno operato, con un servizio straordinario di controlli effettuato anche con personale in borghese, nei parcheggi riuscendo a beccare con le mani nel sacco una pistoiese di 25 anni, G. L., residente a Buggiano, già nota alle Forze dell’Ordine. La ragazza è stata sorpresa dai militari a rubare in tre autovetture parcheggiate e per lei sono scattate le manette ai polsi. A finire nei guai con la Giustizia, denunciate a piede libero, sono state anche due minorenni che le facevano da “palo”. Tutta la refurtiva, vari oggetti e denaro contante, è comunque stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari.

Il lavoro dei militari dell’Arma ha interessato sia l’ interland camaiorese, dove i carabinieri della stazione del capoluogo hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio una 22enne del posto, E. T., con 41 grammi di cocaina in casa, sia Viareggio dove i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile del tenente Fabio Truddaiu hanno arrestato in pineta di ponente A. C., un 31enne del Marocco, clandestino.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)


SI UCCIDE SPARANDOSI UN COLPO DI FUCILE

Un colpo solo, e si è tolto la vita. L’anziano di 91 anni, L.C. le sue inziali, vedovo e con due figli,  ha impugnato il suo fucile da caccia, regolarmente detenuto,  e se l’è puntato alla testa, uccidendosi nella sua abitazione di via monte Pania a Lido di Camaiore. La macabra scoperta è stata fatta dai familiari, che al rientro nella tarda serata di martedi’, hanno trovato il corpo ormai senza vita dell’uomo e hanno chiamato i carabinieri. Quando i militari dell’Arma della Stazione del Lido, diretta dal neo comandante luogotenente Giovanni Mei, sono arrivati sul posto insieme al personale del 118 l’ uomo, che soffriva da tempo di depressione, giaceva in terra in una pozza di sangue.
Un tentativo di suicidio è invece stato sventato a Viareggio all’ora di pranzo quando un 36enne viareggino, intenzionato a farla finita, è salito sul tetto di una palazzina a cinque piani in via Vetraia. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Viareggio e i Vigili del Fuoco, ma fortunatamente quando l’aspirante suicida ha visto i suoi familiari è sceso spontaneamente.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on settembre 30, 2010 at 12:00 pm  Lascia un commento  
Tags: , ,

RAPINATORE ACCIUFFATO

Se non era per i militari dell’Arma avrebbe portato a termine una rapina. Due notti fa, invece, Raffaello Bernacchi, un 46enne di Viareggio, è finito con le manette ai polsi. L’uomo si era introdotto in un noto Hotel di Lido di Camaiore e stava cercando di rubare denaro e oggetti preziosi custoditi in una delle camere. Per sua sfortuna, proprio in quel momento, è arrivato nella stanza il cliente, sorprendendolo “con le mani nel sacco”. Il ladro, vistosi scoperto, ha aggredito il turista che è comunque riuscito ad avere la meglio, a chiamare il 112 e a trattenere il malvivente fino all’arrivo di una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Lido di Camaiore che lo hanno arrestato con l’accusa di tentata rapina. Il ladro, sottoposto a perquisizione negli uffici della caserma è stato trovato in possesso anche di una grossa chiave inglese e di un “passe par tout”, utilizzando il quale era riuscito a forzare la serratura della camera, e per questo si è beccato una denuncia per possesso ingiustificato di chiavi alterate.

( Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia )

Published in: on agosto 18, 2010 at 8:00 am  Lascia un commento  
Tags:

SORPRESO A RUBARE IN CASA

Approfittando dell’assenza dei proprietari, noti produttori di salumi del nord Italia, il ladruncolo era riuscito ad introdursi nell’abitazione per rubare. E’ stato grazie all’intervento dei Carabinieri della Stazione del Lido di Camaiore, che durante un giro di pattugliamento della zona si sono insospettiti quando hanno intravisto, dal cancello del giardino della villetta, una figura maschile che stava entrando da una finestra, se il colpo non è stato messo a segno. I militari hanno fatto irruzione e hanno beccato il ladro con le mani nel sacco, mentre tentava di svaligiare la casa. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario per P. D., un rumeno di 37 anni, sono scattate le manette ai polsi. L’uomo verrà giudicato questa mattina con rito direttissimo.


Published in: on marzo 30, 2010 at 1:10 pm  Lascia un commento  
Tags: ,

NUOVO BLITZ NEL PARCHEGGIO

A distanza di meno di una settimana dal precedente blitz, i Carabinieri della Compagnia di Viareggio e quelli della Stazione locale, con il supporto degli agenti della Polizia Municipale di Camaiore, hanno effettuato nuovamente un servizio mirato di controllo all’interno del parcheggio dell’ Ospedale Unico “Versilia”. Lo scopo del blitz sempre lo stesso, dare un ulteriore giro di vite alla presenza dei parcheggiatori abusivi di nazionalità senegalese che soprattutto durante le ore della mattina stazionano nella zona, cercando di vendere pacchetti di fazzoletti e accendini, e aiutando, dietro ricompensa, gli automobilisti a cercare un posto dove sostare. “Abbiamo voluto ripetere l’operazione – come hanno riferito il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Viareggio maggiore Andrea Pasquali e il comandante dei Vigili Urbani di Camaiore Carlo Palmerini – innanzi tutto perchè sia gli utenti del nosocomio che il personale hanno espresso soddisfazione relativamente alla nostra presenza, anche a livello di percezione di sicurezza”. Certo che la questione della presenza quotidiana dei vu’ comprà nel parcheggio del “Versilia”, come anche nei parcheggi di altre zone, non la si risolve con un colpo di bacchetta magica. Ma sicuramente un costante intervento delle Forze dell’ Ordine porterà a meno affollamento nella zona degli abusivi.

I dieci militari dell’Arma e i dieci agenti della Polizia Municipale, oltre alle numerose pattuglie dislocate ai due ingressi del parcheggio, hanno fermato e identificato una decina di cittadini del Senegal, ma tutti sono risultati essere in regola con il permesso di soggiorno. I controlli comunque saranno ripetuti, a sorpresa, costantemente, oltre che per monitorare la situazione anche per dare quel senso di sicurezza ai cittadini, che spesso hanno lamentato timori quando si sono trovati la propria autovettura danneggiata.