RUBANO ABBIGLIAMENTO DAI BANCHI DEL MERCATO E IN UNA BOUTIQUE, IN MANETTE PADRE, MADRE E FIGLIA

Un’ intera famiglia in manette: marito, moglie e figlia sono stati infatti arrestati dai carabinieri della stazione di Forte dei Marmi, diretta dal luogotenente Giuseppe Alaimo, per una serie di furti sui banchi del mercato domenicale ed in negozi. I numerosi episodi avvenuti anche al mercato del mercoledi, hanno portato i militari dell’Arma ad effettuare specifici servizi di contrasto sia in borghese che in uniforme per limitare il fenomeno. Alcuni giorni or sono sono stati denunciati tre cittadini rumeni per ricettazione di una borsa sottratta sui banchi del mercato, due giorni fa, durante svolgimento del mercato domenicale, i carabinieri hanno sorpreso un’intera famiglia, di origine moldava, a rubare vestiario sui banchi del mercato e in un negozio del centro cittadino. I militari in borghese hanno seguito i tre che a piu’ riprese hanno prelevato vestiti da un banco e poi si sono diretti verso un negozio del centro da dove hanno asportato altri oggetti. Bloccati in flagrante gli stranieri sono stati arrestati con l’accusa di concorso in furto aggravato continuato e mentre marito e moglie, ieri mattina sono già stati giudicati al tribunale monocratico di Viareggio con rito direttissimo e condannati alla pena di otto mesi di reclusione e 120 euro di multa ciascuno, la figlia, ancora minorenne, è invece stata trasferita all’istituto di pena minorile di Firenze e sarà processata dal competente Tribunale per i Minorenni. Dopo gli arresti dei tre, C.I., 45enne, C.C., di 23, e C.P., minorenne, tutti e tre moldavi, i militari dell’Arma del Forte proseguiranno costantemente nella loro attività quotidiana di prevenzione e repressione del fenomeno dei furti che ormai attanaglia la Versilia.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on ottobre 4, 2011 at 9:05 am  Lascia un commento  
Tags: ,

FURTI IN CASA DI ANZIANI, BECCATO DOPO IL COLPO

La sua specialità era rubare nelle abitazioni di anziani. Adesso, però, per Luciano Torre, un 21enne di Reggio Emilia con precedenti, si sono aperte le porte del carcere. A far scattare le manette ai polsi del giovane ladro sono stati i Carabinieri della stazione di Forte dei Marmi, dopo un furto e un tentato furto nella zona di Vittoria Apuana. Nella tarda mattinata i militari hanno ricevuto la segnalazione da parte di un cittadino che aveva sorpreso uno sconosciuto nel giardino della sua casa. “Stavo cercando una persona”, sono state le parole del malvivente per giustificare la sua presenza. Poi è sparito nel nulla. Ma Torre è stato intercettato, poco dopo, dai Carabinieri a bordo della sua auto. Alla vista dei militari dell’Arma il 21enne ha gettato nel giardino di una villa un involucro con dentro una serie di gioielli rubati poco prima ad una coppia di anziani, e nell’auto del malvivente le Forze dell’Ordine hanno recuperato una consistente somma di denaro contante sottratta a due anziani coniugi. I derubati hanno riferito ai carabinieri di aver sorpreso il ladro in giardino, che anche in quel caso si era giustificato dicendo che stava cercando una persona e poi si era dato alla fuga. Mentre l’intera refurtiva è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari, i militari dell’Arma diretti dal Luogotenente Giuseppe Alaimo stanno esaminando una serie di furti avvenuti sulla costa, certi che Torre, insieme a un complice attualmente ricercato, sia il responsabile di altri episodi simili compiuti in varie zone della Versilia.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on settembre 14, 2011 at 9:10 am  Lascia un commento  
Tags: ,

MERCE RUBATA, APPELLO DEI CARABINIERI ALLE VITTIME

I Carabinieri del Nucleo Operativo e radiomobile, nei giorni scorsi, a seguito di una perquisizione domiciliare hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria per ricettazione due cittadini stranieri, sorpresi in possesso di diversi capi di abbigliamento di vari marchi prestigiosi rubati in diversi negozi della Versilia. I militari hanno già rintracciato alcuni proprietari dell’abbigliamento in questione, ma ancora molti capi sono conservati in caserma. L’invito dei carabinieri è rivolto a chi, proprietario di negozi di abbigliamento della zona, avesse recentemente subito furti perchè contatti gli uffici del Nucleo Operativo della Compagnia di Viareggio per la visione e l’eventuale riconoscimento del materiale. “Non è stato ancora rintracciato nemmeno il proprietario della bici elettrica rubata pochi giorni fa dal cittadino rumeno Dan Cotrici – fa sapere il comandante Andrea Pasquali -, arrestato pochi giorni fa”. E chi ne ha subito il furto è invitato a farsi avanti.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on settembre 8, 2011 at 9:00 am  Lascia un commento  
Tags: ,

OTTO FURTI MESSI A SEGNO IN UNA SETTIMANA

Raffica di furti al Cotone, nella periferia di Viareggio: otto in una settimana. Vittime alcune abitazioni visitate dai ladri. La gente è impaurita, ed esausta. E c’è fucipersino chi invece di dormire veglia la porta, e le finestre, fucile in mano. Dall’inizio dell’estate le Forze dell’Ordine hanno arrestato, in tutta la Versilia, oltre 50 persone responsabili di furti e rapine. Un risultato importante, quello ottenuto da Polizia e Carabinieri, ma secondo molti cittadini per contrastare il fenomeno occorrono pene certe e più severe per i malviventi rimessi spesso in libertà dopo gli arresti.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on agosto 10, 2011 at 8:15 am  Lascia un commento  
Tags: ,

TORNANO A CASA E TROVANO IL LADRO CHE STA FACENDO RAZZIA

Tornare prima del solito a casa e trovarci dentro un ladro non è stato sicuramente piacevole e la turista fiorentina in vacanza a Marina di Pietrasanta con il marito e due gemelline di 4 anni, ha vissuto cinque minuti di vero terrore, trovandosi a tu per tu con uno sconosciuto che stava rovistando negli armadi e nei cassetti della camera da letto. Aperta la porta della villetta presa in affitto la donna presa dal panico ha iniziato ad urlare ed è fuggita velocemente in strada, allertando i vicini che hanno chiamato la centrale operativa del comando di Polizia Municipale di Pietrasanta. Nel frattempo, anche il ladro uscito dalla casa e dopo aver minacciato tutti presenti si è dato alla fuga inseguito nelle stradine della Marina da un ragazzo residente in zona che aveva assistito alla scena. Dopo pochi attimi è però arrivata la pattuglia dei vigili urbani che ha ammenettato il ladro, al secolo Achille Scala, 60 anni, di origini napoletane ma residente a Correggio in provincia di Reggio Emilia e un lungo curriculum alle spalle per reati di furto e ricettazione. Della serie il lupo perde il pelo ma non il vizio. Nell’abitazione della turista fiorentina sono stati rinvenuti segni di effrazione al cancello esterno ed il vetro rotto della finestra della cucina al pianterreno, da dove il ladro si era introdotto, mentre nelle varie stanze erano presenti due computer portatili, due orologi Rolex, gioielli, una telecamera, una macchina fotografica e denaro, per un valore complessivo stimato di circa 10mila euro.”Sono venuto “in trasferta” a Pietrasanta questa mattina presto con il treno”, ha dichiarato il ladro agli agenti, ma a seguito di perquisizione personale, addosso allo stesso sono state ritrovate le chiavi ed il telecomando di una Toyota Yaris e dopo scrupolosa ricerca nelle strade del circondario, azionando il telecomando, i vigili urbani hanno intercettato e perquisito l’auto dello Scala, rinvenendo al suo interno e sequestrando come prove pertinenti il reato e delle intenzioni criminali dell’arrestato, vari arnesi da scasso, diversi cacciavite di varia taglia, una tronchese, un taglierino in acciaio, due bombole di schiumogeno per disattivare gli allarmi, uno bomboletta sblocca serrature, un tagliere diamantato taglia vetro, una torcia ad alto potenziale, nonché una tuta da lavoro blu, un cappuccio e guanti neri. “Anche la vettura, intestata ad una persona residente in provincia di Parma, è risultata non rubata – ha precisato il comandante della Polizia Municipale di Pietrasanta Daniele De Sanctis – ed è stata posta sotto sequestro”. Il ladro sarà processato stamattina per direttissima, accusato di tentato furto aggravato in abitazione, violenza privata e minaccia.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on agosto 1, 2011 at 9:00 am  Lascia un commento  
Tags: , , ,

FORZATI DUE VIDEO POKER, I BANDITI SI SONO DILEGUATI NONOSTANTE L’ALLARME

Il colpo, da diverse migliaia di euro, è riuscito in pieno nonostante sia scattato l’allarme anti furto collegato sia alla Vesuvio che alla Questura. La banda delle slot machine è infatti riuscita a dileguarsi prima dell’arrivo delle Guardie Giurate e delle volanti del Commissariato di Polizia di Forte dei Marmi. I banditi, intorno alle tre di notte, hanno prima forzato la porta di ingresso del bar tabacchi vicino alla Conad di Pietrasanta, probabilmente con un piede di porco, poi una volta introdottisi all’interno hanno saccheggiato due video pocker e una macchinetta cambia monete. Quando le Forze dell’Ordine sono arrivate sul posto, in meno di dieci minuti dall’allarme, dei malviventi non c’era più traccia. Le indagini, affidate alla Polizia, sono per il momento a tutto tondo, anche se gli uomini della Scientifica hanno già effettuato tutti i rilievi e passato al setaccio il locale per acquisire le impronte digitali.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on luglio 31, 2011 at 1:00 pm  Lascia un commento  
Tags: , ,

RUBANO RAME NEL CIMITERO

L’oro rosso fa sempre gola ai ladri. Anche perchè è facile “piazzarlo”. E quale miglior posto del cimitero per rubarlo senza essere visto da occhi indiscreti? Soprattutto se di notte, quando il camposanto è chiuso al pubblico e nessuno, a quell’ora, va a far visita ai propri defunti. Ma al 27enne di Massarosa, Andrea Traviso, è andata male lo stesso. I Carabinieri di Pietrasanta lo hanno infatti beccato in flagrante subito dopo che il giovane aveva asportato circa 60 chili di pluviali e grondaie in rame dal cimitero sulla via Sarzanese. Arrestato e processato è stato condannato.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia) 

Published in: on luglio 30, 2011 at 12:15 pm  Lascia un commento  
Tags: , ,

LADRI SCATENATI RUBANO NELLE AUTO IN SOSTA

Ladri in azione ieri mattina nella zona del Muraglione in Darsena. Ignoti malviventi hanno mandato in frantumi i vetri di alcune automobili in sosta e rubato oggetti dall’interno delle vetture. Ingenti i danni. Sul posto sono intervenute le volanti del Commissariato di Polizia di Viareggio. Nei mesi scorsi la Polizia ha arrestato un rumeno beccato in flagrante a spaccare i vetri delle auto, che sospettato di essere il responsabile di almeno altri 40 colpi fu rimesso in libertà dal giudice.  E intanto tra gli avventori della Darsena, ma anche tra chi ci lavora, c’è paura.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on luglio 26, 2011 at 6:10 pm  Lascia un commento  
Tags: ,

TOPI D’APPARTAMENTO SORPRESI E ARRESTATI

Tentato furto ad un appartamento a Viareggio, in via Indipendenza. Alle 23.30 di venerdi personale della Squadra Volante ha arrestato un 36enne lituano e un 33enne georgiano in Italia senza fissa dimora. I due, in tarda serata, avevano cercato di entrare in un’abitazione condominiale al quarto piano. Giunta la segnalazione al 113 gli agenti si sono portati precipitosamente sul posto dove sono riusciti a bloccare i due, uno dei quali in possesso di una chiave adulterata atta all’apertura fraudolenta di porte. Accompagnati negli uffici del Commissariato di Polizia i due sono stati arrestati per tentato furto aggravato in concorso. In questi ultimi giorni da parte delle Forze dell’Ordine c’è stata un stretta contro i furti in appartamento, e i risultati si vedono concretamente.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)

Published in: on luglio 17, 2011 at 12:15 pm  Lascia un commento  
Tags: ,

RUBAVANO NEI NEGOZI DEL CENTRO, ARRESTATA COPPIA DI LADRI

Rubavano nei negozi del centro, ma gli è andata male. Erano circa le 17.30 quando i poliziotti di quartiere, e gli agenti di una volante del Commissariato di Viareggio, sono stati allertati dalla centrale operativa del 113 per un furto di soldi dalla cassa del negozio “Kartè in via Cairoli per mano di due individui con spiccato accento dell’Est. I due che con mossa fulminea si erano impossessati di 150 euro erano stati notati da una dipendente che ha cercato di fermarli senza però riuscirvi. Tanto che i ladri erano riusciti a scappare a piedi in via Battisti facendo perdere le loro tracce. Mentre la commessa forniva una precisa descrizione dei due malfattori agli agenti della Squadra Volante, i due poliziotti di quartiere sono stati fermati per strada da un giovane che era stato appena commesso un furto di alcune paia di occhiali all’Ottica di Lernia in via Battisti ad opera di due individui che dalla descrizione fornita potevano essere gli stessi che avevano compiuto il furto al “Kartè. Perlustrata la zona i due ladri sono stati intercettati e fermati. E per Zurab Sisauri e Kostantin Tabuashvili, entrambi della Georgia, sono scattate le manette ai polsi.

(Il Nuovo Corriere di Lucca e Versilia)