CAMAIORE: ALLEANZA NAZIONALE ESCE DALLA MAGGIORANZA

Alleanza Nazionale esce dalla maggioranza.

A darne la comunicazione ufficiale ieri, nel corso di una conferenza stampa presso la sede viareggina del partito, presenti al suo fianco Alessandro Santini, Marco Marchi e Manuela Clerici, lo stesso coordinatore provinciale Massimiliano Simoni. Una spiegazione schietta quella del presidente della Versiliana e della Fondazione Festival Puccini, “per fare chiarezza e dire la verità, che non è la nostra – come Simoni ha voluto sottolineare – ma la verità oggettiva ed inconfutabile”. Partendo dall’ultimo fatto: la revoca dall’incarico di presidente della Fondazione Camaiore Manuela Clerici da parte del Sindaco Giampaolo Bertola il 17 settembre scorso, con notifica due giorni dopo. ” Revocata in corso di verifiche, tra l’altro”. Il consigliere in forza AN si è dimesso il 22. ” A dimostrazione del nostro non attaccamento alle poltrone”. Alla Fondazione Camaiore solo il presidente e un consigliere erano in forza AN. La maggioranza era di Forza Italia . “Il 23 dello stesso mese tutti i consiglieri della Fondazione si sono dimessi . Forse per incapacità di gestione?” – si chiede Simoni. “Avrebbero potuto restare e scegliere un nuovo presidente”. Quanto al “caso” Santini, revocato da Vice Sindaco, Massimiliano Simoni parla di ” comportamento politico scorretto”. ” Fin dall’inizio mi era stato assicurato che non si trattava di un problema con Alleanza Nazionale, tant’è che avviai una trattativa Ero disposto ad un riequilibrio, ma non ad un “attacco alla diligenza, lasciando la fondazione ma mantenendo un posto nell’Amministrazione. A questo il no fu secco. Quello che mi fu chiesto era di fare tre passi indietro. Io ne feci uno. Mi poteva stare bene avere un posto in giunta man non di lasciare la Fondazione”. Quindi da oggi Alleanza Nazionale è fuori dalla maggioranza. ” Ci siamo presentati alle elezioni con un nostro programma. E questo programma rimane invariato. Uscire dalla maggioranza non significherà rinnegarlo, e appoggiare l’opposizione. AN sarà libera di decidere positivamente per il bene dei cittadini di Camaiore”. Un’altra dimostrazione, anche quella dell’uscita dalle sedie del “potere”, “del non attaccamento alla poltrona”.

Letizia Tassinari

Annunci

MASSIMILIANO SIMONI ELETTO NUOVO PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE FESTIVAL PUCCINIANO

Massimiliano Simoni è stato eletto nuovo Presidente della Fondazione Festival Pucciniano. Ieri mattina alle 10 presso il nuovo teatro si è insediato il nuovo consiglio di indirizzo ed è stato eletto Simoni Presidente. Passaggio di consegne effettuato, con Manrico Nicolai che esce. “Sono molto onorato di questo incarico – ha detto Simoni – perchè eredito una manifestazione di prestigio e importante che faremo crescere ancora, specie sul fronte della promozione.

AL VIENNA LUCE LA CENA DI GALA PER AMICI E ABITUE’ DELLA VERSILIANA

In vista dell’inaugurazione della stagione 2008 del Festival della Versiliana, il presidente Massimiliano Simoni ha voluto ospitare nella splendida cornice del Vienna Luce tutti gli amici e i tanti spettatori abituè ad una cena di gala in riva al mare.

L’ospite clou lo scrittore giornalista Romano Battaglia, reduce dal tour di presentazione del suo ultimo capolavoro letterario “Incanto”, che sarà come sempre il conduttore dell’ormai intramontabile Caffè della Versiliana.

Alla serata, con cous cous e farro alla frutta serviti dai tre fratelli pratesi titolari dell’originale e raffinato locale, che è restaurant, mistik fashion e ateleier bar, non sono mancati politici locali e di comuni limitrofi, come l’assessore al turismo e l’assessore alla cultura del Comune di Viareggio Pierluigi Cinquini e Ciro Costagliola, lo stravagante e sempre sorridente show man Solange, la pittrice fiorentina Elisabetta Rogai, Silvana Casali, titolare di “Profumo”,sponsor della Versiliana, Titano Marsili, Paola Fallani e Lietta Cavalli.

Tra gli ospiti di Massimiliano Simoni quello che ha suscitato forse maggiore interesse è stato Gianfranco Paolini, direttore generale della Marinella spa, Società del gruppo MPS, che ha parlato a lungo del progetto, da 400 milioni di euro, per la riqualificazione della zona di Marinella di Sarzana e della Lunigiana. Progetto che andrà a beneficio anche del turismo versiliese tutto, in virtù di una sempre più estesa collaborazione tra comuni, anche oltre la provincia di Lucca, e che abbracci tutta la costa della Toscana del nord in nome del “facciamo sistema” per un turismo a 360 gradi, per 12 mesi l’anno. A fine serata un brindisi augurale per la prossima “prima” in programma a giorni nel teatro all’aperto della pineta che ospitò Gabriele D’Annunzio.

Letizia Tassinari

ANNI ’80, SECONDA EDIZIONE DEL FESTIVAL TRA GUSTI RETRO’, AMARCORD E SPETTACOLO.

DALL’8 AL 10 LUGLIO A MARINA DI PIETRASANTA (LU)

LA VERSILIANA DIVENTA OFF

Incontri, spettacoli, concerti, film, stage off, cabaret, happy hour…dall’8 al 10 luglio.

Tra gli ospiti Ilona Staller in arte Cicciolina, Carmen Russo, Den Harrow ed

Enzo Paolo Turchi.

Nuovo debutto, il 13 luglio, per il musical “80 voglia di ’80” con Paolo Ruffini per la regia di Fabrizio Angelini.

Seconda edizione di “80 voglia di…” il Festival dedicato agli anni ottanta che, sulla scia positiva dell’edizione 2007, la Fondazione La Versiliana ripropone all’interno del palinsesto globale (www.laversilianafestival.it), in una veste nuova e più accattivante. Meno appariscente, sicuramente più intimo e “prezioso” nello sfruttare i “luoghi” storici del Parco in versione “off”, “80 voglia di…” (8-13 luglio) porta in dote atmosfere amarcord e retrò assieme a quella vena di follia e originalità inconfondibile che ha caratterizzato uno dei periodi storici più amati. Inserito non a caso subito dopo il Joe D’Amato Horror Festival per scaldare l’ambiente in attesa dell’apertura del programma teatrale (11 luglio con l’Hamlet di Alessandro Preziosi), troveremo gli anni ’80 dentro spettacoli, quiz, concerti revival, addirittura film in videoproiezione (“I Goonies”), Incontri al Caffè (ore 18. Ingresso gratuito) a cui parteciperanno Ilona Staller, in arte Cicciolina (8 luglio), e la show girl Carmen Russo assieme al compagno naufrago dell’Isola più famosa d’Italia, Enzo Paolo Turchi (10 luglio), il cantante Den Harrow, il comico Omar Fantini, Riccardo Corredi e Fabio Ferrari, il “Chicco” dei “Ragazzi della 3° C” (9 luglio). Tutte grandissime icone degli anni ’80 che dallo storico Caffè di Marina di Pietrasanta si racconteranno.

Ampio spazio allo spettacolo “da ridere” con lo show di Massimo Bagnato “Bagnato Show” (9 luglio alle 21,30) e Omar Fantini (10 luglio alle 21,30) in “Sono il mio peggior nemico” e in chiusura, giovedì 10, con la ciliegina musicale offerta dalla premiata ditta Russo-Turchi (ore 22,30) a cui farà da apripista il quiz (ore 21,30) condotto da Paolo Ruffini incentrato, guarda un po’, sugli anni ’80 “Il Pranzo è servito”.

Ma non è tutto qui. In agenda per chi vuole scatenarsi dalle 23 in poi il concerto revival “Lovely Rita and the Radio Star” (martedì 8 alle 23) e la disco music (giovedì 10 alle 23) con il gran finale Dj 80. Palcoscenico del Festival lo spazio degli Incontri al Caffè operativo anche in versione notturna (fino alle 24). L’ingresso per gli spettacoli, concerti e tutte le iniziative post Caffè sono a pagamento (possibilità anche formula abbonamento a 25 euro).

Chiude il Festival il musical 80 voglia di ‘80 (13 luglio. Teatro all’aperto) prodotto dalla Fondazione, riproposto nella nuova versione per la regia di Fabrizio Angelini con Paolo Ruffini protagonista ancora una volta. Per 80 voglia di ‘80, dopo lo straordinario successo della XXVIII edizione, è un nuovo debutto.

Filo conduttore della tre giorni: gli anni ottanta naturalmente, con le sue icone, i suoi colori, le sue storie, mode e costumi, il divertimento, la musica, il ballo (e i balli), e lo spettacolo.

E state certi che alla fine la voglia di anni ’80 contaminerà tutto (e tutti).

Letizia Tassinari